GP d’Europa: siamo alla rivincita?

Alonso in pole, Schumy subito dietro

da , il

    GP d’Europa: siamo alla rivincita?

    Alonso in pole, Schumy subito dietro. Tutti gli altri a lottare per il terzo posto. Crediamo sia questo l’andamento della corsa di domani.

    L’incognita principale, che potrà fare la differenza, sono le temperature della pista che, a loro volta, determineranno la competitività degli pneumatici.

    Ancora più delle strategie, infatti, sarà cruciale vedere quale ritmo di gara potranno sostenere Alonso e Schumacher. La Ferrari dovrebbe addirittura avere qualcosa in più, ma le gomme giapponesi non danno ancora piena fiducia per un costante rendimento in gara (in particolare in caso di temperature molto elevate).

    Per questo motivo pensiamo che Alonso possa conquistare la vittoria. Se la Ferrari giocherà bene le sue carte, comunque, potrà lottare fino alla fine in un confronto alla pari con la Renault.

    Dietro di loro non fanno troppa paura né Massa, né Barrichello, né Button, né Trulli. Impensierisce Raikkonen ma solo per il nome che porta. La McLaren aveva dichiarato di poter fare grandi cose e, invece, ha ricalcato esattamente l’andamento mostrato nelle passate qualifiche: piazzata dietro ai migliori e mai in grado di impensierirli.

    In gara, però, talvolta hanno fatto vedere qualcosa di buono e, se il finlandese azzeccasse una buona partenza, potrebbe diventare un protagonista aggiunto. Discorso diverso per Montoya che ha già prenotato una timida rimonta, tanto per raccimolare qualche punto in più per il campionato.

    Quanto al meteo, sembra tramontata l’ipotesi pioggia e – se così fosse – sono da eslcudersi grossi colpi di scena.