GP d’Europa: meteo a sorpresa

Si torna a parlare di meteo

da , il

    GP d’Europa: meteo a sorpresa

    Si torna a parlare di meteo. La situazione per il week-end tedesco del Nurburgring pare piuttosto incerta. Nello specifico, partendo da venerdì si dovrebbe registrare un lento e costante peggioramento delle condizioni atmosferiche con altissima probabilità di pioggia nella tarda serata di domenica.

    Gli esperti dicono sempre che le previsioni fatte in questi casi sono altamente instabili. Noi ripetiamo il loro avvertimento ma cominciamo a pensare, se non ad una gara bagnata, almeno ad una corsa caratterizzata da una forte incertezza. Al di là dell’acqua, infatti, un elemento sicuro, che sta già dando alcuni grattacapi ai gommisti, è il continuo cambio delle temperature (lo stesso problema che ad Imola ha mandato in crisi le Bridgestone).

    Tornando alla pioggia, secondo le previsioni potrebbe cadere sabato e, soprattutto, domenica durante la gara. Non si parla di grossi acquazzoni ma di brevi e scarse precipitazioni. Quanto basta, però, per scombinare le carte e creare una certa suspence.

    A prendere favorevolmente questa situazione sono, come al solito, i team con maggiori problemi i quali possono beneficiare di un certo livellamento delle prestazioni o sperare in un clamoroso regalo della sorte.

    In caso di pioggia incostante e sporadica, però, cambia tutto. La corsa diventa una vera e propria lotteria e, tra soste anticipate e soste posticipate, ad essere premiato è, anziché il più bravo, solo il più fortunato!

    Ora, visto e considerato che è noto chi è il fortunello della F1 (un tale Fernando da Oviedo), forse forse, una volta tanto, spereremo che non piova. In un Gran Premio così delicato sarebbe molto più utile che la fortuna non c’entrasse affatto e che le cose vadano come è giusto che sia…

    Se poi vincesse il migliore, nessuno recriminerebbe. Ma almeno saremo sicuri che gli avversari ce l’hanno messa tutta.