GP di Germania: (quasi) un solito venerdì

Concluse le libere del GP di Germania

da , il

    GP di Germania: (quasi) un solito venerdì

    Concluse le libere del venerdì del GP di Germania.

    Prima di ora all’insegna dei soliti noti. Stavolta l’ordine è Wurz, Davidson e Kubica.

    Seconda ora con qualche movimento in più e Kubica in vetta, Schumacher secondo con dietro via via tutti gli altri…

    Insomma, tutto come sempre. O quasi.

    Le novità sono due.

    La prima si chiama meteo. Qualche goccia di piogga ha bagnato il tracciato prima dell’inizio della seconda di libere riducendo i team a girare solo nell’ultima mezz’ora. Inoltre, non è escluso che il bagnato si possa ripresentare anche nei prossimi giorni.

    La seconda e probabilmente la importante è la Renault. Sarà stato il traffico, pretattica, prudenza o quel famoso smorzatore di vibrazioni vietato dalla FIA (poi riammesso dai commissari e poi ancora precauzionalmente non utilizzato dalla Renault) che ha creato più problemi del previsto… fatto sta che le due vetture francesi, nella seconda ora, non sono neanche entrate nei primi 10. Undicesimo Fisico, 15° Alonso.

    Discorso diverso per la Ferrari che, come suo solito, mette il muso nelle zone alte da subito. E lo fa con Schumacher, l’osservato speciale qui in Germania.

    Tra le sorprese positive citiamo, infine, anche la McLaren di Raikkonen, le Honda e la Williams di Webber e Wurz. Discorso diverso per Rosberg. Fuori nella prima ora dopo 3 giri per incidente e impossibilitato a girare per il resto della giornata.

    In conclusione, c’è da precisare che lo sporco nella prima ora e il bagnato nella seconda hanno reso le condizioni della pista molto anomale. Perciò è molto difficile trarre indicazioni valide da questo venerdì di Hockenheim. Molto più interessante sarà vedere cosa succederà già da domattina. Meteo permettendo.

    Fernando Alonso:“Oggi c’era molto traffico. I miei tempi sul giro sono stati tutti compromessi da questo fattore, e le condizioni erano difficili: la pista aveva poco grip ed era scivolosa. La cosa piu’ importante, era rendersi conto che le condizioni erano molto diverse da quelle attese per il resto del weekend. Quindi il mio principale obiettivo e’ stato adattarmi al circuito, e non fare confusione con il set-up. La R26 ha un comportamento normale, e la situazione sembra OK al momento”.

    Michael Schumacher:“Al momento la situazione sembra essere piuttosto buona ma dobbiamo tenere presente che altre squadre hanno svolto un lavoro diverso dal nostro sulle gomme nel corso della giornata e forse questo spiega anche le differenze nei tempi.”

    Kimi Raikkonen:“Abbiamo completato il nostro normale programma del venerdi’, nonostante la pioggia iniziale, lavorando alla selezione delle gomme Michelin e al set-up di gara. La vettura e’ parsa buona e le gomme sembrano funzionare bene, quindi sono soddisfatto”.

    GP di Germania, venerdì. I tempi delle due sessioni

    Prove libere 1

    1 – A. Wurz – Williams – 1:16.349 – 26

    2 – A. Davidson – Honda – 1:16.523 – 29

    3 – R. Kubica – BMW – 1:17.343 – 29

    4 – J. Button – Honda – 1:17.439 – 5

    5 – R. Doornbos – Red Bull – 1:17.835 – 25

    6 – R. Barrichello – Honda – 1:18.085 – 6

    7 – F. Alonso – Renault – 1:18.328 – 5

    8 – N. Jani – Scuderia Toro Rosso – 1:18.539 – 24

    9 – G. Fisichella – Renault – 1:18.664 – 6

    10 – D. Coulthard – Red Bull – 1:18.795 – 5

    11 – M. Winkelhock – Midland F1 – 1:18.964 – 27

    12 – J. Villeneuve – BMW – 1:18.972 – 6

    13 – V. Liuzzi – Scuderia Toro Rosso – 1:19.214 – 5

    14 – N. Heidfeld – BMW – 1:19.507 – 7

    15 – T. Sato – Super Aguri – 1:20.102 – 14

    16 – C. Albers – Midland F1 – 1:20.132 – 5

    17 – T. Monteiro – Midland F1 – 1:20.575 – 7

    18 – S. Speed – Scuderia Toro Rosso – 1:20.950 – 7

    19 – S. Yamamoto – Super Aguri – 1:21.218 – 21

    20 – N. Rosberg – Williams – 1:34.942 – 3

    21 – J. Trulli – Toyota – nessun tempo – 4

    22 – R. Schumacher – Toyota – nessun tempo – 4

    23 – C. Klien – Red Bull – nessun tempo – 1

    24 – P. de la Rosa – McLaren – nessun tempo – 1

    25 – K. Räikkönen – McLaren – nessun tempo – 1

    26 – M. Schumacher – Ferrari – nessun tempo -

    27 – F. Massa – Ferrari – nessun tempo -

    28 – M. Webber – Williams – nessun tempo -

    Prove libere 2

    1 – R. Kubica – BMW – 1:16.225 – 18

    2 – M. Schumacher – Ferrari – 1:16.502 – 14

    3 – R. Doornbos – Red Bull – 1:16.502 – 18

    4 – K. Räikkönen – McLaren – 1:17.040 – 9

    5 – F. Massa – Ferrari – 1:17.205 – 11

    6 – A. Davidson – Honda – 1:17.294 – 26

    7 – M. Webber – Williams – 1:17.344 – 6

    8 – P. de la Rosa – McLaren – 1:17.516 – 10

    9 – R. Barrichello – Honda – 1:17.519 – 13

    10 – J. Button – Honda – 1:17.542 – 13

    11 – G. Fisichella – Renault – 1:17.672 – 10

    12 – J. Trulli – Toyota – 1:17.844 – 13

    13 – R. Schumacher – Toyota – 1:17.895 – 14

    14 – M. Winkelhock – Midland F1 – 1:17.962 – 20

    15 – F. Alonso – Renault – 1:18.082 – 8

    16 – A. Wurz – Williams – 1:18.164 – 36

    17 – C. Klien – Red Bull – 1:18.223 – 13

    18 – V. Liuzzi – Scuderia Toro Rosso – 1:18.366 – 13

    19 – N. Jani – Scuderia Toro Rosso – 1:18.460 – 19

    20 – D. Coulthard – Red Bull – 1:18.616 – 10

    21 – N. Heidfeld – BMW – 1:18.636 – 10

    22 – C. Albers – Midland F1 – 1:18.643 – 11

    23 – T. Monteiro – Midland F1 – 1:18.991 – 11

    24 – J. Villeneuve – BMW – 1:19.113 – 9

    25 – S. Speed – Scuderia Toro Rosso – 1:19.232 – 12

    26 – T. Sato – Super Aguri – 1:19.365 – 8

    27 – S. Yamamoto – Super Aguri – nessun tempo – 2

    28 – N. Rosberg – Williams – nessun tempo -