GP di Monaco F1, Lewis Hamilton: beffato dalla pioggia ma baciato dal sole

gp di monaco sul circuito di montecarlo edizione 2008

da , il

    GP di Monaco F1, Lewis Hamilton: beffato dalla pioggia ma baciato dal sole

    E’ raggiante Lewis Hamilton a fine gara. Il pilota della McLaren vince il suo primo Gran Premio di Monaco ribaltando le previsioni della vigilia e guidando magistralmente su una pista insidiosa che lo costringe dopo soli 5 giri ad un disperato pit stop che, a conti fatti, si rivelerà letteralmente decisivo al di là dei suoi grandissimi meriti.

    Lewis Hamilton:“ho fatto un’ottima partenza e l’auto andava benissimo ma non riuscivo a prendere Massa per cui mi sono accontentato della seconda posizione. Poi ha cominciato a piovere ed ho avuto un problema che fortunatamente non mi ha costretto al ritiro. Anche la safety car mi ha aiutato perché mi ha fatto ridurre lo svantaggio. Con il migliorare delle condizioni sono riuscito a rientrare e mettere le gomme da asciutto con una strategia perfetta e poi tutto è filato per il verso giusto nonostante ci siano stati imprevisti fino alla fine”.

    Robert Kubica:“Sono stato fortunato con la penalizzazione di Kimi Raikkonen e l’errore di Felipe Massa che mi hanno permesso di andare in testa. Al pit stop però non sono riuscito a mantenere la posizione ma ho guidato senza fare errori e questo secondo posto è sicuramente il miglior risultato possibile”.

    Felipe Massa:“Ho perso il controllo della macchina e questo si è rivelato decisivo. Ci sono stati problemi anche con la radio e questo ha reso la gara ancora più difficile. Nonostante tutto sono riuscito a salire sul podio. Avevo sufficiente benzina per arrivare in fondo alla gara ma mi sono dovuto fermare per mettere le gomme da asciutto. Abbiamo aspettto fino all’ultimo perché pensavamo ricominciasse a piovere e perché non riuscivo a comunicare bene con i miei tecnici. La nostra strategia non si è rivelata la migliore ma in questi casi è una vera lotteria”.