GP di Spagna: la Ferrari è davanti ma la McLaren è più forte?

Che fine ha fatto la Ferrari che si era vista nei test e che doveva mangiarsi tutto e tutti? E come mai la McLaren che ha dominato nelle prove libere è stato poi battuta proprio da Felipe Massa? A questo e a tutti gli altri interrogativi risponderemo domenica, verso il tardo pomeriggio

da , il

    GP di Spagna: la Ferrari è davanti ma la McLaren è più forte?

    Che fine ha fatto la Ferrari che si era vista nei test della scorsa settimana e che doveva mangiarsi tutto e tutti?

    E come mai la McLaren che ha dominato nelle prove libere è stata poi battuta proprio da Felipe Massa?

    A questo e a tutti gli altri interrogativi risponderemo domenica, verso il tardo pomeriggio.

    Intanto, in attesa della gara, facciamo alcune considerazioni.

    La principale si chiama condizioni della pista: cambiate rispetto ai test, hanno colto impreparati non solo i tecnici Ferrari, ma quelli di tutte le scuderie.

    Temperature, vento e pioggia hanno reso lo scenario del circuito di Barcellona completamente diverso dalle attese.

    Evidentemente quelli della McLaren sono stati più bravi a ritrovare i giusti assetti ed hanno dettato legge nelle libere.

    In qualifica, però, è saltato fuori un furetto rosso capace di staccare il biglietto per l’ambita poltrona in prima fila.

    L’impressione è che alla Ferrari siano stati scarichi per assicurarsi almeno una macchina davanti ed evitare in tutti i modi un monologo anglo-tedesco.

    La tattica potrebbe essere quella di scattare bene al via e provare una piccola fuga. Se Alonso si stacca, per Felipe Massa è fatta. Se lo spagnolo resta lì, un secondo posto può comunque andare bene.

    Senza problemi, invece, pare siano alla McLaren. Hanno numeri confortanti e, a meno che la Ferrari non si sia inventata un’inedita pretattica, possono fare la loro corsa senza guardare le mosse degli avversari.

    Quello che sembra a tutti gli effetti un duello Massa-Alonso potrebbe essere trasformato in qualcosa d’altro solo da una bella partenza di uno dei due compagni di lusso della seconda fila, oppure dalle potenzialità di sorpasso – ancora da scoprire – della nuova chicane prima del curvone che immette sul rettilineo principale.

    Al termine delle qualifiche Felipe Massa ha dichiarato:”Ho una vettura davvero veloce e fantastica. Sono davvero contento di essere primo in qualifica ma so che domani sarà una gara difficile e serrata. Io posso dire di sentirmi pronto”.

    Fernando Alonso:“Non penso che avrei potuto spremere altro dalla vettura. Nonostante il secondo posto, siamo ottimisti per domani. Ci sara’ una bella battaglia per la vittoria. Siamo molto contenti della nostra macchina ma la lotta serrata già dalle qualifiche ci fa capire che dovrò guidare concentrato ogni giro al 100 per cento”.

    Kimi Raikkonen:“La macchina va bene nei primi due settori ma non nel terzo. Spero che riusciremo a risolvere questo problema per domani. Intanto penso che essere terzo non sia poi così male”.

    Lewis Hamilton:“Sono soddisfatto delle qualifiche anche in virtù della mia strategia per la gara. Sono partito dalla quarta posizione in diverse occasioni ormai e so benissimo come comportarmi. Domani sarà molto divertente”