GP Malesia F1 2010: vittoria a Vettel! Alonso si ritira, Ferrari e Hamilton non trovano l’impresa

Formula 1: Gran Premio di Malesia F1 2010 vinto da Sebastian Vettel

da , il

    GP Malesia F1 2010: vittoria a Vettel! Alonso si ritira, Ferrari e Hamilton non trovano l’impresa

    Il Gran Premio di Malesia di Formula 1 2010 va a Sebastian Vettel. Lo sfortunato pilota Red Bull riesce finalmente a raccogliere quanto meritato e, grazie ad un’ottima partenza, conquista la prima vittoria della stagione. Sul podio salgono anche il compagno di squadra Mark Webber e il pilota della Mercedes Nico Rosberg che regala la prima soddisfazione alla casa di Stoccarda. Dà spettacolo Lewis Hamilton ma non riesce ad andare oltre il sesto posto. Gara incolore per la Ferrari che deve accontentarsi della settima posizione con Massa e deve digerire un amaro ritiro per Alonso a due giri dalla fine.

    PARTENZA. Vettel ha il miglior spunto e dalla terza piazza supera Rosberg e Webber e si porta al comando seguito dal compagno di squadra e dal tedesco della Mercedes. Dietro di loro è gran bagarre ma non si registrano incidenti. Al termine del primo giro i tre piloti sono seguiti da Kubica, Sutil, Schumacher, Hulkenberg, Petrov, Kobayashi. Hamilton è già 13° seguito da Massa, Alonso e Button.

    GIRO 04. Hamilton scatenato, sfrutta la maggior velocità della sua McLaren e supera Buemi, Alguersuari e Kobayashi.

    GIRO 07. Scintille tra Hamilton e Petrov. L’inglese prosegue la rimonta e mette in scena un bel duello con il russo della Renault. Ne esce vincitore ma compie una manovra di zig zag in rettilineo ben oltre il limite del regolamento. Viene comunque graziato dalla commissione gara con solo un’ammonizione.

    GIRO 09. Ritiro per Kobayashi con la Sauber.

    GIRO 10. Pit stop per Button.

    GIRO 11. Ritiro per Michael Schumacher causa problema ad una ruota.

    GIRO 12. Ritiro per Liuzzi con la Force India.

    GIRO 16. Pit stop per Sutil e Petrov.

    GIRO 17. Pit stop per Buemi.

    GIRO 20. Pit stop per Alguersuari.

    GIRO 21. Pit stop per Sutil.

    GIRO 23. Pit stop per Kubica e Rosberg.

    GIRO 24. Pit stop per Vettel.

    GIRO 25. Pit stop per Webber.

    GIRO 27 Pit stop per Massa.

    GIRO 28. A metà gara Vettel comanda su Hamilton, Webber, Rosberg, Kubica, Alonso, Sutil, Button, Massa, Hulkenberg. Le posizioni sono consolidate. Hamilton e Alonso sono gli unici a non aver ancora effettuato nessuna sosta.

    GIRO 31. Pit stop per Hamilton che rientra settimo ed ingaggia un duello con Adrian Sutil. Alguersuari supera Hulkenberg ed entra in zona punti.

    GIRO 36. Ritiro per Petrov.

    GIRO 37. Pit stop per Alonso. Lo spagnolo ha sperato fino all’ultmo nella pioggia ma deve arrendersi di fronte all’evidenza ed è costretto a cambiare gomme slick, montando le morbide.

    GIRO 44. Massa supera Button.

    GIRO 54. Alonso attacca Button, tenta un sorpasso disperato sfruttando fino all’ultimo istante possibile la scia dell’inglese, ma finisce col surriscaldare il motore che va arrosto. Lo spagnolo della Ferrari è costretto al ritiro.

    GIRO 56. Sebastian Vettel è il primo pilota a passare sotto la bandiera a scacchi. dietro di lui salgono sul podio Mark Webber e Nico Rosberg a distanza di sicurezza. Vanno a punti anche il solito solidissimo Kubica, Adrian Sutil che si difende bene dagli attacchi di Hamilton, Felipe Massa, Jenson Button, Jaime Alguersuari e Nico Hulkenberg che approfitta del ritiro di Alonso. L’asturiano della Ferrari sarebbe stato nono. Tutti si aspettavano la pioggia ma questa non è arrivata. E’ successo, quindi, che per McLaren e Ferrari la rimonta è diventata realisticamente impossibile. Difficoltà nel superare, infine, hanno fatto il resto. Ciò detto, la Red Bull è apparsa nettamente la miglior macchina del lotto ed ha ottenuto una meritata doppietta.

    GP Malesia F1 2010: ordine arrivo

    1. Vettel Red Bull-Renault

    2. Webber Red Bull-Renault + 4.8s

    3. Rosberg Mercedes + 13.5s

    4. Kubica Renault + 18.5s

    5. Sutil Force India-Mercedes + 21.0s

    6. Hamilton McLaren-Mercedes + 23.4s

    7. Massa Ferrari + 27.0s

    8. Button McLaren-Mercedes + 37.9s

    9. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari + 1m10.6s

    10. Hulkenberg Williams + 1m13.3s

    11. Buemi Toro Rosso-Ferrari + 1m18.9s

    12. Barrichello Williams-Cosworth + 1 lap

    13. Alonso Ferrari + 2 laps

    14. Di Grassi Virgin-Cosworth + 3 laps

    15. Chandhok Hispania-Cosworth + 3 laps

    16. Senna Hispania-Cosworth + 4 laps

    17. Trulli Lotus-Cosworth + 5 laps