GP Malesia F1 2013, Ferrari: Alonso ok con le gomme dure, Massa con le medie [FOTO]

Prestazione positiva per la Ferrari nelle prove libere del Gran Premio di Malesia 2013

da , il

    GP Malesia F1 2013, Ferrari: Alonso ok con le gomme dure, Massa con le medie [FOTO]

    Può sorridere la Ferrari per il Gran Premio di Malesia che le si prospetta all’orizzonte. La F138 risponde bene e i tempi confermano la competitività: Massa ancora davanti ad Alonso nel secondo turno di prove libere, ma quel che più conta a pochi centesimi da Raikkonen. Battaglia aperta per la gara, forse anche in qualifica.

    Le sensazioni australiane vengono confermate a Sepang, in attesa che anche la griglia di partenza racconti un film diverso da quello visto a Melbourne, con le lepri Red Bull davanti a tutti.

    E’ fiducioso Fernando Alonso, che non si cura troppo dei 4 decimi che gli valgono la quarta posizione al pomeriggio: «Oggi la macchina è andata bene in tutte le condizioni, il che è una notizia molto buona per noi». Guarda anche:

    «Questo circuito è in grado di fornire un quadro più rappresentativo rispetto all’Australia, per valutare le prestazioni della monoposto, quindi era importante capire se le sensazioni positive dell’inverno erano o meno un’illusione», spiega lo spagnolo. Come mai, però, Massa più veloce nelle libere del pomeriggio? La spiegazione è pronta: «Con le gomme medie non avevo il giusto bilanciamento, altrimenti avrei migliorato, come ho fatto con le dure e probabilmente sarei stato “in prima fila”». Musica per le orecchie dei tifosi.

    Resta quel punto interrogativo su come reagirà la F138 con il pieno di carburante e se il degrado delle gomme sarà in linea con quello della Lotus. «Adesso guardiamo come andrà domani, quando potrà piovere in qualunque istante e su una pista con un’usura delle gomme molto più elevata che a Melbourne. Con tanti pit-stop prevedibili, avere una macchina che va meglio in gara rispetto alle qualifiche potrebbe essere un vantaggio. In ogni caso faremo del nostro meglio per avere un posto in prima fila, perché come sempre, la partenza, la strategia e le soste ai box saranno la chiave».

    Per un Alonso che dà già del tu alle gomme dure, c’è un Massa in palla con le medie. «Nel complesso è stata una buona giornata, anche se l’arrivo della pioggia al termine della seconda sessione di prove libere ci è costata del tempo nella valutazione delle due mescole sui long run. La macchina va bene e, per le gomme portate dalla Pirelli, mi sento molto più a mio agio con le medie impiegate in Australia».

    Ancora fattore gomme da interpretare. E se in Australia si è andati sulle tre soste, la Malesia in condizioni normali sarebbe gara da quattro pit-stop. «La pioggia ha complicato un po’ il programma odierno; anche qui come in Australia, l’interpretazione del comportamento delle gomme sarà un fattore chiave. Di solito in Malesia serve uno stop in più, ma è ancora presto per dirlo», commenta Pat Fry.

    FOTOGALLERY PROVE LIBERE GRAN PREMIO DI MALESIA 2013 – SEPANG