GP di Malesia: c’è solo la Renault

da , il

    GP di Malesia: c’è solo la Renault

    Si può dire che la McLaren non è neanche partita. Stesso discorso per la Ferrari. La Honda ha mostrato di non essere ancora all’altezza della Renault e la Williams non ha mai neanche pensato di poterci arrivare. Dal GP di Malesia si ha la conferma che la Renault rischia di dominare questo inizio di campionato.

    La cosa non stupisce nessuno. L’eventualità l’avevamo già anticipata durante l’inverno.

    Non possiamo nasconderlo. Anche la Renault ha avuto le sue sfortuna (vedi Fisichella in Bahrain) ma, nonostante ciò, è di gran lunga davanti a tutti e con entrambi i piloti. Una dimostrazione di forza da prendere già seriamente in considerazione.

    Al momento all’appello degli sconfitti manca solo Raikkonen. Dopo due gare, il finlandese è l’unico che non è stato ancora in grado di battersi ad armi pari con quelli della scuderia francese.

    Quanto a Schumacher, dopo i problemi della Malesia, sarà molto interessante vedere come si comporterà a Melbourne.

    Il GP d’Australia, a questo punto, assume già un ruolo rilevantissimo. Da una parte la Renault, con un ulteriore allungo, potrebbe far capire definitivamente da che parte tira il vento. Dall’altra, un acuto di Raikkonen o di Schumacher, sarebbe la risposta giusta a chi si aspetta un anno equilibrato e combattuto fino alla fine.

    Classifica piloti.

    1 Fernando Alonso 18

    2 Michael Schumacher 11

    2 Jenson Button 11

    4 Giancarlo Fisichella 10

    5 Juan Pablo Montoya 9

    6 Kimi Räikkönen 6

    7 Felipe Massa 4

    8 Mark Webber 3

    9 Jacques Villeneuve 2

    9 Nico Rosberg 2

    11 Ralf Schumacher 1

    11 Christian Klien 1

    Classifica costruttori.

    1 Renault 28

    2 Ferrari 15

    2 McLaren-Mercedes 15

    4 Honda 11

    5 Williams-Cosworth 5

    6 Sauber-BMW 2

    7 Toyota 1

    7 RBR-Ferrari 1