GP Monza F1 2016, qualifiche Mercedes. Hamilton: “Raggiunta la perfezione”

Lewis loda il lavoro del team, mentre Nico riconosce la superiorità sul giro secco senza disperare in ottica gara

da , il

    GP Monza F1 2016, qualifiche Mercedes. Hamilton: “Raggiunta la perfezione”

    Fangio, Senna e ora Hamilton. Cinque pole position a testa nel GP d’Italia a Monza. Il risultato ottenuto in qualifica dal pilota inglese è straordinario, perché ha scavato un solco netto, un abisso, rispetto al compagno di squadra. Oltre quattro decimi rappresentano una dimostrazione di superiorità che lascia poche speranza in prospettiva gara. A meno che non accada il fattaccio in partenza, arrivando alla prima variante. Deve aggrapparsi al primo giro, Nico Rosberg, per tenere in vita speranze di vittoria e di recupero nel mondiale. Oggi semplicemente è stato imbattibile Lewis, come riconosce lo stesso Nico. Come si spiega il distacco? Facile: «Il modo migliore di spiegarlo è che lui ha fatto un grande giro, io ho fatto un buon week end ma non sono stato abbastanza veloce. Partire secondo è un’ottima opportunità, sarebbe bellissimo fare un bel risultato qua in Italia». Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Monza F1 2016, BASTA CLICCARE QUI! Guarda anche:

    Senza avversari, le Mercedes hanno fatto “semplicemente” il lavoro d’ordinanza, come da tempo immemore oramai in qualifica. Però, a sentire Hamilton, quella di Monza è speciale. C’è il record di partenze al palo, anzitutto, ma non solo. «Sono molto felice, mi è stato comunicato il record raggiunto, ovviamente l’avevo in un angolo del cervello, sono incredibilmente fiero di essere lì, accanto a personaggi come Senna e Fangio. Non avrei mai pensato che il mio nome sarebbe stato menzionato accanto ai loro. L’ultimo giro è stato incredibile, è una pista bellissima con un pubblico grandioso. Quel che il team ha raggiunto gara dopo gara è fenomenale. Oggi abbiamo raggiunto la perfezione e l’ho dimostrato con un tempo eccezionale».

    Qualifiche Ferrari: “Fatto il massimo possibile” | Qualifiche: Hamilton super, Ferrari in seconda fila

    Riconoscimenti a Hamilton tributati anche da Toto Wolff: «E’ stato molto veloce in tutte le sessioni, c’è questo gap di 2-3 decimi o anche di più. E’ un duro colpo per Rosberg, ma quando Lewis ha uno di questi giorni è imbattibile». Volendo “illudersi”, cercare qualche dettaglio che faccia calare la prestazione in gara, c’è il treno di gomme usato in Q2 a destare forse dei dubbi. Si sono qualificati con gomma morbida entrambi i Mercedes, ideale per un lungo primo stint di gara, però Hamilton ha sofferto un bloccaggio su una ruota anteriore e potrebbe condizionare l’equilibrio della monoposto. «Guarderemo ora la gomma, non si vede un flat-spot, quando c’è un problema si può cambiare, parliamo con la FIA», tranquillizza Wolff. Infine, sulla superiorità schiacciante, dice: «Si può sempre migliorare; il pacchetto che abbiamo, l’equilibrio aerodinamico funziona bene, ci sono piste sulle quali non andiamo così bene, forse sarà Singapore, ma la macchina è bilanciata. La Ferrari è andata più veloce di sessione in sessione ed è stata più rapida della Red Bull. Domani ci saranno strategie diverse, noi con le morbide loro con le supermorbide. E’ uno sport di meccanica, sono sempre preoccupato».