GP Singapore F1 2018: pagelle da Marina Bay

Pagelle F1 2018: diamo i voti ai piloti di Formula 1 protagonisti del Gran Premio di Singapore sul circuito di Marina Bay

da , il

    GP Singapore F1 2018: pagelle da Marina Bay
    GP Singapore F1 2018

    Pagelle dal Gran Premio di Singapore 2018 di Formula 1 in arrivo da Marina Bay! Lewis Hamilton colpisce ancora. Parte in pole position, saluta tutti e amministra gomme e strategia senza dare mai un’occasione agli altri. Vettel è protagonista di una partenza da urlo che gli consente di mettersi in seconda posizione superando Verstappen ma, causa tentativo fallito di undercut, si trova di nuovo terzo dopo il pit stop. Gara basata soprattutto sulla tattica e sulla gestione gomme senza particolari sussulti nonostante le due ore di durata. Fuori dal podio, a punti vanno Bottas, Raikkonen, Ricciardo, Alonso, Sainz, Leclerc e Hulkenberg. Protagonista negativo assoluto del GP di Singapore è Sergio Perez che in partenza stampa il compagno Ocon sul muro e verso metà gara va deliberatamente addosso a Sirotkin causa frustrazione per la mancata possibilità di superarlo! Nel mezzo, si è reso anche protagonista di un sospetto rallentamento di Vettel in occasione del tentativo di undercut del ferrarista.

    Smaltita la sintesi della corsa, andiamo avanti con le pagelle del GP di Singapore dal circuito di Marina Bay!

    Lewis Hamilton: voto 10

    GP Singapore F1 2018: pagelle da Marina Bay

    Lewis Hamilton: voto 10. Pole position da urlo, da marziano, da occhi fuori dalle orbite! E basta quella. La partenza è regolare. Il resto della vittoria magica sta tutto, si fa per dire, in una fredda e cinica gestione delle gomme. E’ in uno stato di forma psico-fisico unico. Mai così al top in carriera. Oggi può essere paragonato a qualunque mostro sacro della Formula 1 senza sfigurare.

    Sebastian Vettel: voto 5

    GP Singapore F1 2018: pagelle da Marina Bay

    Sebastian Vettel: voto 5. Solo un acuto: il sorpasso al primo giro su Verstappen. Prima e dopo, il nulla. Sabato non incide: due errori nel Q3 non li aveva mai fatti in carriera. Domenica fallisce l’undercut anche per colpa di una strategia discutibile del box. Dopodiché capisce che ha poco da chiedere e si mette a fare il tassista attapirato. Ora i punti da recuperare in classifica da Hamilton sono 40 a 6 giri dalla fine. L’incubo sta diventando realtà.

    Kimi Raikkonen: voto 4,5

    GP Singapore F1 2018: pagelle da Marina Bay

    Kimi Raikkonen: voto 4. Con un Vettel in crisi, sarebbe stato ragionevole vedere un Raikkonen provare a dare noia agli avversari ma Kimi è ancora più appannato del compagno di box. Gestisce bene la macchina e le gomme ma alla fine è solo quinto con poche scuse e poche scusanti.

    Valtteri Bottas: voto 5,5

    GP Singapore F1 2018: pagelle da Marina Bay

    Valtteri Bottas: voto 5,5. Ancora una volta demolito, massacrato nel confronto con Hamilton. Tenendo duro su Raikkonen che era messo meglio con gomme e consumo carburante, porta a casa punti importanti per la Mercedes.

    Max Verstappen: voto 8

    GP Singapore F1 2018: pagelle da Marina Bay

    Max Verstappen: voto 8. Unico possibile guastatore della festa di Hamilton, porta la Red Bull ad uno dei migliori risultati stagionali.

    Daniel Ricciardo: voto 5

    GP Singapore F1 2018: pagelle da Marina Bay

    Daniel Ricciardo: voto 5. Prova a far saltare il banco con una strategia alternativa ma non si schioda dalla sesta posizione. Non aveva grosse chance se non fare di meglio in qualifica ma, a suo dire, la Red Bull non lo supporta più quanto meriterebbe.

    Sergio Perez: voto 0

    GP Singapore F1 2018: pagelle

    Sergio Perez: voto 0. Protagonista dell’incidente che mette KO Ocon alla prima curva. Perde poi i nervi mentre sta nei tubi di scarico di Sirotkin e decide di speronarlo. Gesto assurdo. Nessuna scusante.