GP Spagna F1 2013, risultati prove libere 2: Vettel, poi Alonso. Gran ritmo gara Ferrari [FOTO]

da , il

    GP Spagna F1 2013, risultati prove libere 2: Vettel, poi Alonso. Gran ritmo gara Ferrari [FOTO]

    Diciassette millesimi. Bastano per “rovinare” il venerdì perfetto di Fernando Alonso, che sperava in delle prove libere 2 ancora al comando, dopo aver strappato il miglior tempo nella prima sessione. Invece, Sebastian Vettel mette il musetto della Red Bull davanti, di poco, giusto per disegnare quel che sarà il resto del week end: una lotta avvincente. Anche i gregari sono vicini. Detto che Webber proprio il gregario non lo farà – ed è distante 8 centesimi – Massa si ferma a tre decimi dal capitano. In mezzo, l’onnipresente Kimi Raikkonen, quarto.

    Le Mercedes difficilmente potranno dire la loro in gara, ancora con problemi importanti nella gestione gomme. Se la Red Bull ha un pizzico di velocità in più per puntare alla pole, altra storia è il passo gara. In particolare con le dure, la Ferrari ha messo sull’asfalto tempi di riferimento per tutti: 1’27″5, con facilità.

    Domattina scopriremo nell’ultima ora di prove se la F138 riuscirà a trovare i millesimi che mancano per ambire alla pole, con la certezza che, comunque vadano le qualifiche, per la gara i due ferraristi hanno l’arma giusta per lottare con Red Bull e Lotus.

    Non hanno detto molto le prove libere del mattino a Barcellona, così il secondo turno del Gran Premio di Spagna 2013 dovrà rivelare, almeno in parte, quali sono i valori in campo, oltre a consentire una valutazione più adeguata delle modifiche apportate alle monoposto.

    Fernando Alonso ha firmato il miglior tempo negli ultimissimi minuti della prima sessione, ma non è affatto indicativo. Il meteo dovrebbe consentire una tregua, con l’asfalto asciutto e l’impiego anche delle gomme medie, specifica che si annuncia quella migliore per l’asfalto del Montmelo.

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 2 – GRAN PREMIO SPAGNA 2013

    1. VETTEL -Red Bull- 1:22.808

    2. ALONSO -Ferrari- 1:22.825

    3. WEBBER -Red Bull- 1:22.891

    4. RAIKKONEN -Lotus- 1:23.030

    5. MASSA -Ferrari- 1:23.110

    6. HAMILTON -Mercedes- 1:23.140

    7. ROSBERG -Mercedes- 1:23.398

    8. SUTIL -Force India- 1:23.840

    9. VERGNE -Toro Rosso- 1:24.058

    10. DI RESTA -Force India- 1:24.104

    11. RICCIARDO -Toro Rosso- 1:24.175

    12. BUTTON -McLaren- 1:24.306

    13. PEREZ -McLaren- 1:24.854

    14. BOTTAS -Williams- 1:24.888

    15. HULKENBERG – Sauber- 1:25.167

    16. MALDONADO -Williams- 1:25.321

    17. GUTIERREZ -Sauber- 1:25.441

    18. GROSJEAN -Lotus- 1:25.851

    19. VAN DER GARDE -Caterham- 1:25.963

    20. BIANCHI -Marussia- 1:26.078

    21. PIC -Caterham- 1:26.930

    22. CHILTON -Marussia- 1:26.970

    diretta a cura di: @fabianopolimeni

    15:10 - Non va male la Ferrari, anzi. Alonso con gomme medie fa 1’29″1, 29″1, 29″0, 29″8, 29″6. Massa con le dure parte da 1’28″2, poi 28″6, 28″8, 28″9 e un ultimo giro lento da 33″1, seguito poi da 30″5.

    Si ferma Di Resta, con la posteriore sinistra senza il battistrada nella parte centrale, qualcosa di già visto in Bahrain sulla Mercedes. Erano gomme medie e l’ultimo giro era stato 1’31″6. Il set della Force India dovrebbe essere all’11mo giro.

    15:03 - Si possono tirare le prime somme dopo i long run con gomme medie. Rosberg e Hamilton sembrano quelli messi peggio. Il tedesco parte da 1’30″9 e già al secondo giro paga mezzo secondo, al terzo altrettanto e dal quarto giro si posiziona su 1’32″3, mantenuto per quattro giri prima di un ulteriore picco a 1’32″8.

    Un metronomo è, invece, Vettel: gomme medie anche per lui, da 1’29″5 fa 29″6, 29″9, 38″0, 30″4. Escluso un giro lento, la progressione è più regolare. Webber conferma questa sensazione. Da 1’29″7 prosegue con: 30″0, 29″5, 29″8, 30″6. Le Ferrari stanno provando con Massa le dure (28″2 e 28″6) mentre Alonso ha le medie.

    14:49 - Raikkonen conferma la presenza Lotus: 1’23″0, a meno di due decimi da Vettel. La Red Bull tra i top team è quello che ha il maggior miglioramento nel passaggio da dure a medie, quantificabile in quattro decimi. vale mezzo secondo invece il delta in casa Mercedes. Classifica dei tempi consolidata, non dovremmo assistere a variazioni di rilievo. E’ il momento dei long run, già Rosberg e Webber in pista con le medie.

    14:45 - Copia il 23″3 di Rosberg, Hamilton. Mercedes apparentemente un gradino dietro a Red Bull e Ferrari. Aspettiamo la Lotus.

    14:41 - E’ il turno di Vettel: 83 millesimi più veloce di Webber, quattro decimi di differenza tra gomme medie e dure. Il tedesco fa il record nel T2, nel T1 è a 5 centesimi da Alonso, infine, nel T3 paga un decimo rispetto a Webber.

    Anche Massa sta arrivando con le medie e Alonso firma il record (22″8) nel T1. Il brasiliano lima due decimi, Alonso invece conferma una Ferrari più lenta nel T2, tratto guidato, lasciando intendere una monoposto più scarica. Anche nell’ultimo intermedio cede un decimo e chiude a 17 millesimi da Vettel. Tutti vicinissimi. In sei decimi cinque piloti, in attesa che sia Hamilton a provare il giro con le medie, oltre alle Lotus.

    14:35 - Miglior tempo per Webber con gomme medie. L’australiano migliora di poco, circa 3 decimi, dopo aver fatto il record nel T2 (- 3 decimi su Alonso) ma averne presi altrettanti nel T1 dallo spagnolo. Alla fine 1’22″891 e 139 millesimi di vantaggio.

    14:33 – Rosberg si “brucia” il secondo giro con gomme medie, bloccando alla prima curva e andando lungo. Al primo aveva ottenuto 1’23″3, mezzo secondo meno delle dure.

    14:28 - Miglior T1 per Alonso, che però perde 1 decimo nel secondo settore e due nel terzo. Nonostante tutto va in testa con 1’23″030. Massa, invece, fa il record nel T2 e si posiziona alle spalle di Webber.

    14:22 - Webber con gomme dure va al comando (1’23″112) marcando il record nel T2 (31″3) e T3 (28″5). Vergne è il primo a montare le medie.

    Torna in pista Alonso dopo un po’ di tempo ai box per delle regolazioni al retrotreno. Stesse gomme dure del run precedente.

    14:15 - Raikkonen si fa vedere nelle prime posizioni, con il terzo tempo (1’24″4) e gomme dure. Rosberg nel frattempo ha scavalcato Hamilton di 1 decimo. Per quanto poco possano significare con questi tempi, gli intermedi vedono Hamilton svettare in tutti i parziali.

    14:12 – Testacoda di Hamilton alla curva 11 dopo esser salito sul cordolo con troppa foga. Macchina sull’erba, l’inglese riparte senza difficoltà.

    14:10 - Da questo gran premio, i piloti non potranno fermarsi ai box, sulla piazzola del cambio gomme, e ripartire gommando la zona. Per “risolvere” il divieto, adesso le due Ferrari passano sulla pitlane con un bel traverso: decisamente più pericoloso di prima.

    14:08 – McLaren al lavoro sull’assetto con Perez: deve cambiare un settaggio del differenziale per limitare il sovrasterzo. Hamilton e Rosberg, intanto, sono ai primi due posti con 1’23″9 e 1’24″6, seguiti da Alonso (1’25″1)

    14:05 - Non perde tempo nemmeno Button, inattivo stamane: è già in pista e il primo crono vale 1’31″7. Vettel prosegue nel suo primo stin, passa adesso per la quinta volta sul traguardo e via radio lo avvertono sull’uso dei freni alle curve 3 e 9.

    14:03 - Vettel monta gomme sperimentali, non contrassegnate. Primo tempo di riferimento è 1’27″3, ritoccato da Hulkenberg, autore di 1’27″0

    14:00 - Via radio viene dato il programma a Ricciardo: subito cinque giri in sequenza con gomme dure nuove. Vettel, Perez e Hulkenberg sono i primi a scendere in pista.

    13:57 - Temperatura dell’aria a 19° C, mentre l’asfalto è a ben 34° C.

    13:50 - Un’altra novità montata sulle due F138 stamane riguarda l’aerodinamica davanti alle pance. Alle due alette posizionate ai lati del cockpit se n’è aggiunta un’altra davanti allo specchietto.

    alette cockpit Ferrari

    13:39 - L’asfalto sarà asciutto all’avvio delle prove libere 2 a Barcellona. Aspettiamoci da subito tanti giri

    Il nostro Quiz sul GP di Spagna 2013!

    quiz derapate gp spagna f1 2013

    Vi abbiamo mostrato gli orari del GP, la conferenza stampa e le foto provenienti dal circuito. Naturalmente, come ogni settimana, ora tocca al quiz della settimana. Quante ne sai sulla storia del GP di Spagna? Mettiti alla prova!. Per iniziare il nostro quiz, BASTA CLICCARE QUI!