GP Spagna F1, libere 3: la Ferrari è tornata!

Terza e ultima sessione di prove libere sul circuito di Barcellona per il Gran Premio di Spagna di Formula 1 edizione 2009

da , il

    A serbatoi scarichi, la Ferrari c’è! Dopo un venerdì passato a testare la nuova F60B con un buon carico di benzina, nelle libere del sabato del Gran Premio di Spagna le vetture di Kimi Raikkonen e Felipe Massa rifilano quasi mezzo secondo alla concorrenza dando buone impressioni per le qualifiche.

    PROVE LIBERE 3. Miglior tempo per Felipe Massa che supera di soli 82 millesimi Kimi Raikkonen. Le due Ferrari si avvicinano così alle qualifiche: staccando di mezzo secondo Jenson Button, primo degli inseguitori. L’inglese fa meglio del compagno Barrichello, Kubica, Trulli, Hamilton, Glock, Buemi e Alonso per quanto riguarda la top ten. La sessione si è conclusa anzitempo per Nick Heidfeld a causa di un’uscita di pista.

    FERRARI. Dal box del Cavallino esce un buon umore. La nuova macchina non ha avuto problemi di affidabilità ed ha consentito a Massa e Raikkonen di effettuare un vero e proprio test al venerdì mentre ha segnato tempi da urlo al sabato. I due intravedono progressi interessanti ma continuano a rimandare il vero giudizio sulla Ferrari F60B alle qualifiche. ?La macchina e’ migliorata ma anche gli altri non sono rimasti con le mani in mano. La classifica delle libere, a mio parare, non rispecchia i reali valori in campo” dichiara il brasiliano spiegando che il lavoro della Ferrari al venerdì è stato focalizzato soprattutto sulla gara. ?Sicuramente abbiamo fatto un passo avanti per quanto riguarda la prestazione della macchina – conferma il campione del mondo 2007 – si sente che abbiamo piu’ carico aerodinamico ed e’ quello di cui avevamo bisogno”.

    ALONSO CHIAMA HAMILTON. Se il clima in Ferrari è di cauto ottimismo, non si può dire altrettanto per la McLaren. Hamilton si è detto persino disilluso di poter entrare nel Q3:“Siamo ancora distanti e non ho avvertito alcun miglioramento. Stiamo spingendo ma sfortunatamente gli aggiornamenti provati non hanno funzionato per me e la vettura non e’ parsa migliorata. Perdiamo molto tempo nelle curve 3 e 9 perche’ non riusciamo a percorrere le curve ad alta velocita’ come gli altri team”. A consolare l’inglese ci prova nientemeno che Fernando Alonso il quale dichiara di sentire la mancanza di un rivale di talento come l’inglese e mette una definitiva pietra sopra al burrascoso passato:“Abbiamo avuto una bella competizione e questo ci ha aiutati a trovare il nostro limite – ha ammesso il campione spagnolo attribuendo le sue difficoltà in McLaren esclusivamente alle scelte del team – Posso dire che forse mi manca quel tipo di lotta. E’ stato divertente spingere al massimo”. Per la qualifica di oggi, il due volte iridato vede positivo:“Stiamo andando nella giusta direzione. Ovviamente dobbiamo continuare ad essere realisti, ma sono ragionevolmente sicuro di avere una buona qualifica domani”

    GP Spagna F1 2009, prove libere 3: risultati e classifica dei tempi

    1 F. Massa Ferrari 1:20.553 18

    2 K. Räikkönen Ferrari 1:20.633 22

    3 J. Button Brawn GP 1:21.050 19

    4 R. Barrichello Brawn GP 1:21.163 17

    5 R. Kubica BMW Sauber 1:21.239 21

    6 J. Trulli Toyota 1:21.256 23

    7 L. Hamilton McLaren 1:21.346 16

    8 T. Glock Toyota 1:21.377 26

    9 S. Buemi Scuderia Toro Rosso 1:21.424 19

    10 F. Alonso Renault F1 1:21.499 17

    11 H. Kovalainen McLaren 1:21.519 15

    12 N. Rosberg Williams 1:21.594 20

    13 M. Webber Red Bull 1:21.629 19

    14 S. Bourdais Scuderia Toro Rosso 1:21.649 19

    15 N. Piquet jr. Renault F1 1:21.685 18

    16 S. Vettel Red Bull 1:21.689 18

    17 G. Fisichella Force India F1 1:21.909 19

    18 K. Nakajima Williams 1:22.043 19

    19 A. Sutil Force India F1 1:22.232 19

    20 N. Heidfeld BMW Sauber 1:23.457 8