GP Ungheria F1: Hamilton è tornato per restare

Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Ungheria 2009 di Formula 1 e si candida a grande protagonista per la seconda parte della stagione dove con la sua rinata McLaren Mercedes potrà togliersi altre soddisfazioni ed inserirsi tra i contendenti al titolo nel ruolo di disturbatore

da , il

    Molto più della Ferrari, è la McLaren la vera risorta del GP d’Ungheria. D’accordo, il nastro d’asfalto è atipico. Ma anche al Nurburgring le frecce d’argento hanno dato l’impressione di aver un ottimo potenziale. Pertanto, teniamo d’occhio Lewis Hamilton: da qui alla fine, darà filo da torcere a tutti.

    LEWIS HAMILTON. E’ raggiante il pilota McLaren:“E’ una sensazione incredibile tornare a vincere dopo cosi’ tanto tempo. E’ stata una delle mie migliori gare, non mi sono mai arreso, e cosa piu’ importante, nessuno del team l’ha fatto”. Lewis Hamilton non ha il tono del miracolato, ma di quello che vede, finalmente, la luce in fondo al tunnel:“La vettura e’ stata perfetta, fantastica per l’intera gara. Continueremo a spingere perche’ l’unico modo che questo team conosce – prosegue il campione del mondo in carica rispolverando la vecchia fame di successi che gli è valsa l’appellativo di fenomeno – Ora vogliamo vincere regolarmente“. Esulta il vittorioso Hamilton, ma non dimentica Felipe Massa:“Nonostante le nostre celebrazioni, e’ importante ricordare che c’e’ un ragazzo in ospedale e penso di parlare a nome di tutti noi quando dico che tutti avevamo Felipe nei nostri cuori e nelle nostre menti oggi, e gli auguriamo un veloce recupero”.

    MCLAREN MERCEDES. Sono contrastanti le sensazioni degli anglotedeschi. Da una parte c’è reale stupore nel prendere atto che la MP4-24 si è dimostrata la vettura più veloce del lotto. Proprio quella MP4-24 che era stata da più parti definita come un catorcio da rottamare quanto prima. Dall’altra parte c’è la presa di coscienza che i valori si sono ribaltati ed adesso si può visualizzare una seconda parte di campionato ricca di soddisfazioni. “Non credo che un mese fa qualcuno avrebbe mai creduto che avremmo vinto il GP d’Ungheria dominando – ammette Martin Whitmarshma è quello che è avvenuto oggi. Questo - prosegue il team principal McLaren – dimostra che gruppo straordinario sia il nostro e che grande lavoro sia stato fatto in fabbrica. Sono immendamente fiero di ciascuno di loro. Anche Lewis è stato straordinario. L’Hungaroring è una pista atipica - conclude il numero uno di Woking in pieno gasamento da post-vittoria – ma, pur essendo consapevole che i valori in campo cambiano rapidamente, credo che anche a Valencia potremo essere protagonisti”. Altrettanto felice è Norbert Haug:“E’ una vittoria storica. La prima del KERS in Formula 1. Le frecce d’argento stanno volando ancora!” ha dichiarato il boss Mercedes Motorsport.