GP Ungheria F1, Hamilton vince su Raikkonen

Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Ungheria 2009 di Formula 1

da , il

    E’ old style il Gran Premio d’Ungheria edizione 2009. In una stagione caratterizzata dal binomio Red Bull – Brawn GP, rispunta un duello tra McLaren e Ferrari con Lewis Hamilton trionfatore davanti ad un grintosissimo Kimi Raikkonen

    PAETENZA. Prima fila formata da Alonso e Vettel. Seconda con Webber e Hamilton. Terza con Rosberg e Kovalainen. Quarta con Raikkonen e Button. Il Kers dà un grande aiuto soprattutto al ferrarista che parte a razzo e si trova addosso ad Hamilton alla prima curva. Con un’insolita grinta accenna ad una sportellata al pilota McLaren ma deve poi mettersi dietro. Va peggio a Vettel che, toccato sempre da Raikkonen, perde posizioni. Ne approfitta Webber che sale al secondo posto. Alonso conserva la leadership.

    GIRO 01. Al termine del primo giro la classifica vede Alonso, Webber, Hamilton, Raikkonen, Rosberg, Kovalainen, Vettel e Button.

    GIRO 04. Hamilton supera Webber ed è secondo.

    GIRO 12. Pit stop per Alonso. Il pilota spagnolo, partito molto leggero, è il primo a fermarsi. Un errato montaggio della ruota anteriore destra, però, lo mette fuorigioco.

    GIRO 19. Pit stop per Webber e Raikkonen.

    GIRO 20. Pit stop per Hamilton e Rosberg.

    GIRO 21. Pit stop per Vettel e Kovalainen.

    GIRO 24. Pit stop per Button.

    GIRO 27. Problemi per Vettel. Il pilota Red Bull è costretto al ritiro.

    GIRO 28. Pit stop per Trulli.

    GIRO 32. Pit stop per Glock.

    GIRO 35. A metà gara Hamilton comanda il gruppo con un vantaggio di 6 secondi su Raikkonen il quale ne vanta 12 su Webber, Kovalainen e Rosberg. Più staccati Glock, Trulli e Button per quanto riguarda la zona punti

    GIRO 44. Secondo e ultimo pit stop per Kovalainen

    GIRO 45. Secondo e ultimo pit stop per Raikkonen.

    GIRO 46. Secondo e ultimo pit stop per Hamilton.

    GIRO 49. Secondo e ultimo pit stop per Rosberg.

    GIRO 50. Secondo e ultimo pit stop per Webber.

    GIRO 56. Secondo e ultimo pit stop per Button.

    GIRO 58. Secondo e ultimo pit stop per Trulli.

    GIRO 60. Secondo e ultimo pit stop per Glock.

    GIRO 70. E’ il campione del mondo Lewis Hamilton il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi. Il pilota McLaren sfrutta al meglio i progressi della MP4-24 e controlla con autorevolezza una corsa iniziata col piede giusto sin dal via. Il secondo gradino del podio è per Kimi Raikkonen. Il ferrarista sembra non avere un mezzo all’altezza dell’anglocaraibico ma non sbagliando nulla, riesce a finire davanti a Mark Webber. L’australiano poteva fare di più ma il ritiro di Vettel ed il settimo posto di Button riescono comunque a fargli recuperare punti importanti in classifica. A punti ma fuori dal podio si classificano un concreto Nico Rosberg, un accorto Heikki Kovalainen, un Timo Glock autore di una lunghissima prima parte di gara, il leader del mondiale Jenson Button ed il nostro Jarno Trulli. Al primo GP in carriera, Jaime Alguersuari chiude al 15° posto, penultimo tra coloro i quali sono arrivati in fondo, con un vantaggio di 8 secondi sul compagno Buemi.

    GP Ungheria F1 2009: risultati gara e ordine di arrivo

    1 L. Hamilton McLaren 1:38:23.876

    2 K. Räikkönen Ferrari + 11.529

    3 M. Webber Red Bull + 16.886

    4 N. Rosberg Williams + 26.967

    5 H. Kovalainen McLaren + 34.392

    6 T. Glock Toyota + 35.237

    7 J. Button Brawn GP + 55.088

    8 J. Trulli Toyota + 1:08.172

    9 K. Nakajima Williams + 1:08.774

    10 R. Barrichello Brawn GP + 1:09.256

    11 N. Heidfeld BMW Sauber + 1:10.600

    12 N. Heidfeld BMW Sauber + 1:11.500

    13 R. Kubica BMW Sauber + 1:14.000

    14 G. Fisichella Force India F1 + 1 laps

    15 J. Alguersuari Scuderia Toro Rosso + 1 laps

    16 S. Buemi Scuderia Toro Rosso + 1 laps

    Ritirati

    17 S. Vettel Red Bull + 41 laps

    18 F. Alonso Renault F1 + 55 laps

    19 A. Sutil Force India F1 + 69 laps

    RENAULT ESCLUSA DAL GP D’EUROPA. A seguito della ruota persa da Fernando Alonso, la commissione gara ha deciso di penalizzare per pericolosità il team Renault con la squalifica dal prossimo Gran Premio d’Europa in programma a Valencia. Flavio Briatore ha già annunciato ricorso. Per la Spagna, sarebbe una grave perdita l’assenza di Alonso dal secondo Gp di casa dopo Barcellona.