GP Usa F1 2012: il circuito di Austin è pronto al debutto! [VIDEO]

Formula 1: inaugurato il circuito delle Americhe che tra un mese ospiterà il primo Gran Premio degli Stati Uniti ad Austin

da , il

    GP Usa F1 2012: il circuito di Austin è pronto al debutto! [VIDEO]

    La marcia di avvicinamento al primo Gran Premio degli Stati Uniti sul circuito delle Americhe di Austin è ufficialmente iniziata. L’evento, annunciato per la prima volta nel 2010, andrà in scena, senza gravi ritardi, senza intoppi, senza ripensamenti, tra meno di 4 settimane: nel weekend che va dal 16 al 18 novembre, per la precisione. L’inaugurazione del tracciato è toccata ad una vera icona delle corse a stelle e strisce, l’uomo perfetto per ricongiungere Formula 1 e pubblico statunitense: Mario Andretti. “Piedone” ha effettuato alcuni giri di pista sulla Renault R30 che ha corso il campionato 2010 della massima categoria motoristica. Per completare l’effetto nostalgia, la vettura è stata colorata con l’attuale livrea nero-oro che, guarda caso, riprende la stessa delle Lotus con le quali ha gareggiato ormai trent’anni fa il pilota italo-americano. Al volante, si sono alternati anche l’attore Patrick Dempsey ed il terzo pilota del team Lotus, Jerome d’Ambrosio.

    Guarda anche:

    Pirelli: effettuato sopralluogo ad Austin

    Il Gran Premio di Formula 1 si avvicina a grandi passi. Per non farsi trovare impreparata, la Pirelli ha spedito alcuni dei suoi tecnici ad Austin per analizzare le caratteristiche dell’asfalto del circuito delle Americhe. Grazie a sofisticate strumentazioni che hanno messo in relazione la composizione dell’asfalto con il disegno della pista e con le condizioni ambientali previste, gli uomini dell’azienda milanese hanno effettuato una stima piuttosto accurata sull’abrasività del tracciato. Paul Hembery ha dichiarato:“Prepararsi ad un circuito completamente nuovo è ben più difficile che scendere in pista su una pista nota. Tuttavia, ci sentiamo assolutamente pronti per questo magnifico circuito, dove porteremo il P Zero Silver hard e il P Zero White medium”. Steve Sexton, presidente dell’impianto, ha aggiunto:“Le rilevazioni e le analisi che hanno effettuato contribuiranno a fornire previsioni di strategia di gara che possono aiutare piloti e Team ad affrontare al meglio il nostro circuito”.

    GP del Jersey: seconda tappa USA è solo rimandata

    Dire Stati Uniti e Formula 1 nella stessa frase comporta un alto tasso di rischio. Il fatto che ad Austin stia andando per il momento tutto liscio, rappresenta sicuramente un’eccezione. Per trovare conferme a questa tesi, basti vedere cosa è accaduto all’altro evento a stelle e strisce. Il GP del Jersey, inizialmente previsto per il 2013, ha visto slittare di 12 mesi la data del debutto. A causa dei ritardi nei lavori, l’evento è stato cancellato dal calendario ufficiale della FIA del prossimo anno. Bernie Ecclestone, però, resta ottimista:“Confermo il mio impegno. Continuerò a lavorare a stretto contatto con gli organizzatori per fare in modo che il progetto si realizzi”, ha affermato il patron del Circus che, contestualmente, ha confermato che non sarà aggiunto nessun altro GP in sostituzione. Gli eventi del 2013, quindi, da 20 scendono a 19.