Hamilton: dopo il twitter-gate della telemetria McLaren, ecco la tentazione Mercedes [FOTO]

Formula 1: Lewis Hamilton ha chiarito con il team l'equivoco sulla pubblicazione della telemetria dopo le qualifiche di Spa in Belgio ma non ha ancora rinnovato il contratto

da , il

    Hamilton: dopo il twitter-gate della telemetria McLaren, ecco la tentazione Mercedes [FOTO]

    La mossa di Lewis Hamilton di pubblicare su Twitter i dati della telemetria della propria McLaren sul circuito di Spa-Francorchamps al termine delle qualifiche del Gran Premio del Belgio ha rischiato di creare un vero incidente diplomatico all’interno della scuderia di Woking. I rapporti tra il pilota di origini caraibiche ed il suo team principal, Martin Whitmarsh, sono sempre stati buoni ma le lungaggini ed i ritardi nell’annuncio ufficiale di un rinnovo contrattuale che a molti osservatori pare senza alternative, lasciano fiorire indiscrezioni su indiscrezioni. La più accreditata si chiama Mercedes.

    Hamilton alla Mercedes? Si, no, mah

    L’addetto ai lavori che si spinge più in là di tutti è l’informatissimo Eddie Jordan. Secondo l’irlandese ci sarebbe già un accordo tra Hamilton e la casa di Stoccarda:“Sono convinto che Hamilton e la Mercedes siano già d’accordo sui termini e un annuncio potrebbe essere imminente. Quando alcune settimane fa ho affermato che credevo Lewis in partenza pensavo fosse in trattativa con la Ferrari ma ora sono in grado di confermare che i suoi manager si sono incontrati con la Mercedes”, ha detto alla BBC. La chiave del clamoroso passaggio sta tutta nel ritiro definitivo di Michael Schumacher che, basandoci sulle dichiarazioni sfuggite dalla bocca di Bernie Ecclestone nel corso dei festeggiamenti per i suoi 300 GP, è più che probabile. Dall’altra parte della barricata, invece, c’è la versione della McLaren che con Whitmarsh continua a mostrarsi serena in merito al prolungamento del contratto con il proprio pilota:“La notizia della Mercedes non è vera! Le trattative stanno continuando”, ha dichiarato il capo della scuderia inglese.

    Hamilton: a Monza si gioca (quasi) tutto

    In questo clima di incertezza, intanto, tra pochi giorni inizierà il Gran Premio d’Italia di F1 2012. Quella di Monza sarà una tappa cruciale per le aspirazioni del campione del mondo 2008, indicato da Alonso come il rivale più temibile ma, al momento, decisamente attardato in classifica generale. L’imperativo è vincere e recuperare punti agli avversari. Sicuramente Lewis Hamilton non commetterà un paio di errori. Sceglierà l’ala posteriore più performante ed eviterà di pubblicare su Twitter dati sensibili sul comportamento della sua monoposto. “L’accaduto non ha creato problemi all’interno del team” – ha chiarito Whitmarsh - sta vivendo un momento difficile ed è una persona che commette ancora degli errori. Ma ha una grande passione e sono convinto lo vedremo in grande forma tra qualche giorno in Italia”.