Jaime Alguersuari al debutto in Toro Rosso

Jaime Alguersuari debutterà in Formula 1 con la Toro Rosso nel Gran Premio di Ungheria

da , il

    Jaime Alguersuari debutterà in Formula 1 nel prossimo Gran Premio d’Ungheria al volante della Toro Rosso. Ma chi è questo spagnolo 19enne che in pochissimi giorni ha soffiato il posto a Sebastien Bourdais? Un nuovo Vettel o un giovane arrembante qualunque, del quale ci dimenticheremo presto?

    JAIME ALGUERSUARI. Iniziamo col dire che il suo nome nella storia, Jaime Alguersuari, ce lo metterà anche senza far nulla di eclatante. Trattasi, infatti, del più giovane pilota a disputare una corsa di Formula 1. Il prossimo 26 luglio, quando si correrà il GP d’Ungheria, avrà 19 anni e 125 giorni. Ad oggi, la sua carriera è stata un fulmine ed il giovane spagnolo ha stracciato tutti i più esperti e quotati colleghi iberici che aspiravano a diventare dei nuovi Fernando Alonso. Nel suo piccolo palmares si conta la vittoria del campionato F3 Britannico dove, manco a dirlo, è stato il più giovane di sempre. Attualmente sta gareggiado nelle World Series con la Renault e non meno di due settimane fa è stato promosso a terzo pilota Red Bull al posto del coetaneo Brandon Hartley, spedito a farsi le ossa nella F3 Euroseries.

    SEBASTIEN LOEB. La mossa di metter dentro Alguersuari da subito è una sorta di test a cielo aperto. Non potendo provare durante la stagione ed avendo i test invernali col contagocce, la corazzata Red Bull ha pensato bene di mettere il piccolo spagnolo all’opera nella palestra Toro Rosso. Palestra che, nel migliore dei casi, non durerà fino al termine della stagione ma solo quanto basta per prendere dimestichezza con la massima categoria. Il vero uomo della seconda parte del 2009 è Sebastian Loeb. Si va da chi dice che il francese esordirà tra due gare e chi solo nell’ultima stagionale, a mondiale Rally concluso. Certo è che la scuderia faentina sembra seriamente intenzionata a proseguire la strada dei Sebastiani. Dopo Vettel, Bourdais e Buemi. Toccherà a Loeb, un talento immenso che si è accorto troppo tardi, a 35 anni suonati, che aveva molto altro da dire nello sport a motore. “Se la Toro Rosso ha bisogno di un pilota mi piacerebbe aiutarli. Ho sentito della possibilita’ di sostituire Sebastien Bourdais” ha dichiarato il marziano dei Rally, fenomeno assoluto che dal 2004 ad oggi ha annichilito ogni concorrenza, recentemente pizzicato nella fabbrica Red Bull.

    Foto: www.ultimacurva.com; www.virutasdegoma.com; www.tororosso.it; www.renault-sport.com; www.wikimedia.org