Formula 1: Jenson Button in McLaren

Jenson Button è ufficialmente un pilota della McLaren

da , il

    Bella storia quella di Jenson Button. Nove mesi fa era senza squadra. Ora si ritrova in tasca il titolo di campione del mondo ed un ingaggio da primo della classe per un team tra i più forti e blasonati di sempre come la McLaren.

    MCLAREN F1. Hem, dove sono quelli che non credevano a questa indiscrezione? Incredibile ma vero, a volte i giornalisti dicono la verità. La McLaren compra Jenson Button e lo mette a fianco di Lewis Hamilton. Non appena i tedeschi della Mercedes si allontanano, l’anima british della scuderia raddoppia con un gran colpo. Adesso sono accasati a Woking gli ultimi due campioni del mondo della Formula 1. Era dal 1968 che non si verifica un fatto analogo. Allora furono Graham Hill e Jim Clark alla Lotus. In un comunicato ufficiale, la McLaren fa sapere che l’accordo siglato con Button è pluriennale. Sul fronte economico, si parla di una cifra quasi doppia rispetto a quanto percepito alla Brawn GP. Quanto alle garanzie tecniche, nulla da obiettare. Unico problema sarà la convivenza con Lewis Hamilton, ma di questo parleremo più avanti.

    JENSON BUTTON. Alla Brawn GP vireranno su Nick Heidfeld. Pilota maturo, costante ed affidabile. Tedesco come Nico Rosberg per una sfida Inghilterra-Germania come non si vedeva dai tempi della seconda guerra mondiale. Nel tentativo di dissuadere Jenson Button, però, Ross Brawn aveva tentato fino all’ultimo di tenerlo in squadra. “Il suo futuro migliore è con noi - aveva dichiarato poche ore prima dell’annuncio il team principal Mercedes GP – qui ha un buon gruppo attorno ma sappiamo che in queste cose non sempre prevale la logica”. Più che l’ambizione a correre per la McLaren, a smuovere Button pare siano stati i soldi. Gli stessi soldi che hanno minato il rapporto tra il pilota e la squadra di Brackley sin dal primo momento in cui ha dovuto discutere il rinnovo del proprio contratto.