Jenson Button promosso da Brawn

Jenson Button non nasconde la preoccupazione per il ritorno dei rivali, in testa la Red Bull di Sebastian Vettel ma si becca le lodi di Ross Brawn che lo dipinge come un pilota eccezionale e lo lancia come candidato numero uno per il titolo mondiale

da , il

    Mentre da una parte Jenson Button si guarda le spalle dal ritorno furioso degli avversari ed ammette, tra lo scaramantico ed il preoccupato, che la Red Bull è al momento superiore alla sua Brawn GP, dall’altra il pilota inglese si gode i complimenti di Ross Brawn che lo mette di diritto tra i più grandi piloti attualmente in attività.

    ROSS BRAWN. Difficile dire che l’ex stratega della Ferrari lo abbia scelto. Ross Brawn si è trovato Button in squadra e se l’è tenuto. Da grande motivatore qual è, anziché andare a tessere trame di fantamercato con i vari Alonso, Vettel, Kubica ha sempre difeso i suoi piloti. Ed adesso pare più credibile che mai quando loda a ragion veduta Jenson Button. “Sta guidando veramente bene quest’anno – dichiara Brawn - lui ha le caratteristiche e le capacità giuste ed adesso si sta convincendo che vincere le corse è alla sua portata. E’ eccezionale perché quando guida ha sempre sotto controllo l’auto e tutto quello che sta accadendo – prosegue il suo capo – già lo scorso anno, nelle difficoltà, avevo intravisto il suo potenziale e tutti nel team me lo avevano anticipato. Adesso lo so. Ho parlato con Michael - conclude il tecnico inglese riferendosi al suo grande amico Schumacher - lui ha sempre avuto molto rispetto per Jenson. Lo ricordo anche quando eravamo in Ferrari”.

    SVILUPPO. Ciò che maggiormente preoccupa Button è lo sviluppo della BGP001:“Tutti hanno migliorato e credo che la Red Bull ci abbia attualmente superati. Con il ritorno in Europa, possiamo apportare sviluppi aerodinamici e sperare di fare un passo avanti”. Secondo il pilota inglese, i 13 punti che lo separano da Vettel sono un margine tutt’altro che rassicurante. Di parere opposto è Ross Brawn che crede di poter mantenere la leadership sul fronte delle prestazioni grazie proprio agli aggiornamenti che saranno presentati a Barcellona:“Abbiamo una serie di sviluppi in programma e dobbiamo essere ottimisti. Il nostro compito è di vincere le gare adesso grazie ad una grande coppia di piloti. Io sono ottimista”.