Jorge Lorenzo confessa: “Tifo Pedrosa, con Valentino non siamo certo amici”!

Dichiarazione shock di Lorenzo

da , il

    Jorge Lorenzo confessa: “Tifo Pedrosa, con Valentino non siamo certo amici”!

    “Questione di Feeling” cantavano tempo fa Mina e Cocciante.

    Sono di quelle dichiarazioni che lascerebbero bocca asciutta se non si conoscessero gli antefatti.

    Le parole sono di Jorge Lorenzo, rookie della MotoGP in forza alla Yamaha, nello stesso team di Valentino Rossi, ma con pneumatici Michelin, quindi diversi da quelli del dottore.

    La storia, in verità, non è lunghissima, ma è sicuramente densa di accaduti.

    Il sasso è lanciato da Jorge Lorenzo, quando ancora correva in classe 125cc e 250cc. Il maiorchino ha sempre affermato di non adorare Valentino, e l’espressione è abbastanza eufemistica. In realtà sembra che Lorenzo, fan accanito di Max Biaggi (forse proprio perchè Biaggi era, a quel tempo, rivale per giunta italiano di Valentino?) non sopportasse (e, a questo punto, continui a non sopportare) il Dottore, sia per il suo stile di guida, sia per il suo comportamento a fine gara.

    A ben guardare, anche Lorenzo a quel tempo avrebbe dovuto farsi un bell’esamino di coscienza e pensare al suo stile di guida (riguardare i filmati delle sue gare in 250cc per comprendere l’ entità delle sue “sportellate”) prima che alla pagliuzza dello stile di guida altrui.

    Valentino Rossi e Jorge Lorenzo

    Comunque, andiamo avanti.

    Vincendo di quà e di là, Lorenzo si arrampica in MotoGP e, guarda caso, viene “assunto” proprio come team-mate di Valentino Rossi.

    Alla Yamaha, dove non sono stupidi, capiscono subito che non tira buona aria tra i due, ma non vogliono neppure perdere un buon asso futuro dopo l’addio di Valentino che non correrà in moto per altri 10 anni!

    E così, i tre diapason decidono di dividere fisicamente le due squadre (quella di Lorenzo e quella di Valentino) e i loro fornitori con un bel telo blu divisorio all’interno del paddock. Guai a ficcare il naso dall’una o dall’altra parte!

    Sorrisi di cortesia a parte, i due continuano a non digerirsi, con la differenza che Valentino non si cura troppo dell’avversario, mentre Lorenzo forte della sua apparente ingenuità nel mondo della classe regina, recita la parte del buon santerellino (che farà lo smacco al grande pilota).

    Ma, tirata giù la saracinesca dei box, Lorenzo si confessa al grande pubblico.

    Chi vorrei vincesse il Mondiale fra Pedrosa e Rossi? Come spagnolo dico Pedrosa – dichiara “porfuera” e aggiunge - Valentino è una persona e un pilota eccezionale, mi diverte stare con lui anche fuori dalla pista. Non ci sono molti piloti cosi. Però non siamo certo amici“.

    E` un grande pilota e di lui invidio solo la capacità mentale di uscire dalle situazioni difficili – ha aggiunto Jorge - Il Mondiale? Siamo in quattro per ora, ma credo che possano tornare in gioco anche piloti come Dovizioso e Melandri che hanno già dimostrato di andare molto veloce.

    Eh si, la veste di chierichetto poco si addice al rookie dei tre diapason che, anche questa volta, cade nel circolo vizioso di “osannare i rivali del suo più acerrimo nemico”

    Tempo fa, comunque, Pedrosa già noto per le sue capacità diplomatiche, aveva detto di Lorenzo: “Siamo solo rivali, non nemici. La rivalità nello sport e sempre esistita e sempre esisterà. Poi credo che la gente voglia vedere qualcosa di più di una semplice rivalità, ma questo sarebbe molto diverso. A Lorenzo piace parlare ed esagerare, a me meno. Uno corre per una squadra, l’altro per un’altra. E quello che si dice andando oltre a me non interessa.

    Tirando le somme, sembra proprio che Lorenzo dovrebbe limitarsi a portare risultati in pista (che già gli riesce benissimo), perchè fuori… continua imperterrito a scivolare sulle sue stesse parole!