Kimi Raikkonen: ecco i suoi piani futuri

Kimi Raikkonen: il manager racconta i programmi ed i piani per li suo pilota che si appresta a debuttare nella Nascar pur continuando la propria avventura nei Rally

da , il

    Kimi Raikkonen: ecco i suoi piani futuri

    C’è sempre grande mistero attorno a Kimi Raikkonen. L’ex pilota di Sauber, McLaren e Ferrari è circondato costantemente da grandi punti interrogativi. Rally, Nascar, o cosa? La verità è che la sua bocca, soprattutto su certi argomenti, è costantemente cucita. Pure il suo entourage tenta in tutti i modi di mantenere la privacy del pilota. Di fondo, questa è la nostra impressione, è lo stesso Raikkonen a non avere le idee chiare. Ne deriva un continuo vortice di indiscrezioni e smentite su qualunque cosa lo riguardi. Finalmente, il suo manager racconta in modo chiaro cosa bolle in pentola tra Rally e Nascar.

    KIMI RAIKKONEN. Steve Robertson, storico manager di Kimi Raikkonen, racconta i piani per il futuro del suo assistito facendo chiarezza attorno alle numerose indiscrezioni circolanti da mesi. Raikkonen parteciperà nel 2011 al mondiale Rally e, contemporaneamente, prenderà parte ad alcune gare della Nascar Truck forte del contratto firmato alcune settimane fa con Kyle Busch. “Ha un piano per quest’anno, quindi parteciperà ad alcune gare Truck Nascar ma senza che queste vadano ad interferire con il programma piuttosto importante che sta svolgendo nel WRC – ha detto Robertson - vuole combinare bene le due categorie, il che non è così facile da fare, ma questo è quello che vuole lui”. Nel futuro di Raikkonen, quindi, c’è il prosieguo nell’esperienza Rally abbinata, a piccola dosi, con la Nascar Truck. Qualora quest’ultima categoria incontrasse le sue preferenze, dal 2012 o, al limite, dal 2013, si trasferirà definitivamente negli States. “Manca ancora una decisione definitiva”, ha concluso il manager.

    PAUL DI RESTA. Da un campione che si è allontanato dalla F1 passiamo ad un potenziale fenomeno, Paul di Resta. Lo scozzese va forte e sta mantenendo le promesse. Molti osservatori che seguono le categorie minori hanno scommesso su di lui anche in Formula 1. L’ultimo attestato di stima al pilota Force India lo lancia lo storico commentatore della F1 inglese Murray Walker:“E’ stato davvero brillante. E’ entrato a punti in entrambe le sue prime due gare e ha soprattutto battuto il suo già molto veloce compagno di squadra. È proprio il pilota del futuro, a mio parere, e una delle grandi squadre presto lo metterà sotto contratto per molto tempo. Forse la Mercedes”. Effettivamente Norbert Haug si è pubblicamente esposto. Dobbiamo iniziare, quindi, già a parlare di un dopo-Schumacher?