Kimi Raikkonen: spunta la Red Bull

Kimi Raikkonen, scaricato dalla Ferrari, ammette di non aver ancora deciso il suo futuro sportivo per la stagione 2010

da , il

    Kimi Raikkonen non parla del suo futuro. Ma ha le idee molto chiare: o arriva entro qualche settimana l’offerta concreta di top team, oppure inizierà a pensare seriamente al mondo del Rally.

    KIMI RAIKKONEN. Stuzzicato sull’argomento, durante il Gran Premio del Giappone, il pilota Ferrari ha dichiarato di non aver preso ancora una decisione, di non avere assolutamente fretta e che, qualora non dovesse arrivare l’accordo con un top team, potrebbe seriamente pensare di passare ai Rally se non addirittura salutare il Circus e godersi, a soli trent’anni, una pensione dorata.

    F1 2010. Intervistato dai finlandesi del Turun Sanomat, il manager Steve Robertson è stato più preciso:“Speriamo di avere qualcosa di concreto tra due o tre settimane. I top team vogliono decidere i loro piloti prima del termine della stagione ad Abu Dhabi, a novembre. Una soluzione del genere interessa a Kimi”. La lista di coloro in grado di stuzzicare a sufficienza Kimi Raikkonen è ridottissima. C’è la Brawn GP, squadra campione del mondo, a patto che abbia davvero il supporto economico e tecnico della Mercedes. C’è, sennò, la McLaren dove Kimi ha lasciato un ottimo ricordo e dove ritroverebbe garanzie di competitività uniche. Il resto è fantascienza targata Sport Bild e si chiama Red Bull. A scatenare l’impossibile è sempre Robertson che dichiara:“Stiamo parlando anche con squadre che la gente pensa non abbiano un posto libero”. Fortunatamente per noi, il campione del mondo 2007 parla poco ed ha fretta di decidere. Gli estremi per una telenovela infinita, quindi, sono scongiurati. Entro i primi di novembre sapremo quale sarà il suo futuro. F1, Rally o poltrona. Tutte le opzioni restano aperte.