La F1 si allontana da India, Russia e Messico!

Abbiamo appena accolto nel Circus l’emirato di Abu Dhabi, ma non possiamo dimenticarci quanto piaccia espandersi a Bernie Ecclestone

da , il

    La F1 si allontana da India, Russia e Messico!

    Abbiamo appena accolto nel Circus l’emirato di Abu Dhabi, ma non possiamo dimenticarci quanto piaccia espandersi a Bernie Ecclestone. Il patron della Formula 1 ha più volte parlato di un GP in Russia, in India e nell’America centrale.

    Stando a sentire Hermann Tilke, l’architetto dei circuiti della F1, però, tutti questi progetti sono al momento solo delle fantasie.

    In un intervista rilasciata ad Autosport, Hermann Tilke ha raccontato che – tanto in India, quanto in Russia ed in Messico – ci sono varie problematiche che impediscono nel breve o medio periodo di pensare ad uno sbarco della F1.

    “In Messico – spiega l’architetto tedesco - è stato annunciato un accordo di 5 anni con Bernie Ecclestone all’inizio del 2005. Gli organizzatori pensavano di poter già essere in calendario nel 2006 ma poi sono sorti dei problemi. Non tanto dal punto di vista costruttivo perché avevamo già scelto la zona e non c’erano grosse complicazioni. Piucchealtro sono arrivati degli intoppi di tipo politico nei quali io non mi sono di certo avventurato”.

    “In Russia – continua Tilke” non ci sono concreti piani per la costruzione di un circuito di Formula Uno. Stiamo costruendo due piccoli impianti vicino Mosca ma nulla che abbia a che fare con la F1! Stesso discorso per l’India. Si è parlato di un Gran Premio nel 2009 ma ad oggi non c’è nulla di concreto. Solo chiacchere!”