Lewis Hamilton, che novità: vittoria facile

Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Singapore di Formula 1 edizione 2009 ed a fine gara si dice reduce da una vittoria facile

da , il

    Lewis Hamilton non è uno a cui piace vincere facile. Anzi, a dirla tutta, in passato ha dimostrato di essere campione anche nel complicarsi inutilmente la vita. Il Gran Premio di Singapore, pertanto, è una delle rare volte in cui a fine gara può dichiarare:“Per me è stato abbastanza semplice”.

    LEWIS HAMILTON. Vince facile Lewis Hamilton. Ha una macchina nettamente più forte delle altre, scampa dalla safety car che entra subito dopo aver rifornito e vede i due più ostici rivali commettere errori gravi e tirarsi fuori dai giochi causa drive through. Questa semplice analisi è confermata dalle parole del diretto interessato:“Per me è stato abbastanza semplice. Sono partito bene, sono riuscito ad accumulare un certo vantaggio rispetto agli avversari e ho dovuto pensare soprattutto a controllare le gomme. Non ho mai avuto problemi con il Kers, ha sempre funzionato. La pista è fantastica, ma ci vuole concentrazione costante: bisogna rimanere attenti curva dopo curva”. Proprio la difficoltà della pista ci permette di dare ben più risalto alle doti di Hamilton di quanto lo stesso pilota McLaren non abbia voluto sottolineare. Questo GP di Singapore ha mostrato agli occhio del mondo un Lewis Hamilton affidabile e concentrato come poche altre volte era successo. Ad aiutarlo c’era l’ottima strategia impostata dal team:“Sapevo che sarei rientrato ai box dopo gli altri, non sono mai stato sotto pressione, ho semplicemente controllato le gomme e controllato bene la corsa” ha concluso.

    TIMO GLOCK. Ringraziando Vettel e Rosberg, Timo Glock si prende i meriti di un secondo posto inatteso per la Toyota e racconta:“Anche se non tenevo il passo dei primi, mi sono concentrato spingendo al 100%, sapevo che qui il pilota poteva fare la differenza, ho spinto il piu’ possibile e abbiamo fatto tutto bene”.

    FERNANDO ALONSO. Avrebbe potuto fare secondo se non si fosse fatto beffare da Glock mentre battagliava con Webber nelle prime fasi di gara. Ad ogni modo, riprendere un trofeo è sempre una bella sensazione per Fernando Alonso che finalmente torna di propria iniziativa a parlare di Flavio Briatore al quale dedica il primo podio dell’anno:“Voglio dedicare questo primo podio della stagione a Briatore che ci ha seguito da casa. Il passo è stato abbastanza buono - ha aggiunto lo spagnolo - La squadra è stata fantastica e per tutta la stagione ha sempre lavorato bene, tutti hanno dato il massimo, alle volte abbiamo ottenuto anche buoni risultati, altre siamo stati un po’ sfortunati”.