Lorenzo parla di Rossi e spezza una lancia in favore delle Michelin!

Lorenzo parla di Rossi e spezza una lancia in favore delle Michelin!

da , il

    Lorenzo parla di Rossi e spezza una lancia in favore delle Michelin!

    Michelin SI, Michelin NO.

    Questo è il dilemma.

    Non per Jorge Lorenzo che, invece, sembra aver trovato la quadratura del cerchio con la nuova Yamaha 2008.

    Il “Giorgio” iberico, pole-man al debutto in MotoGP, propheta in patria e anche fuori, è di sicuro uno dei protagonisti più intervistati del MotoMondiale.

    Il giovincello non si tira indietro, anzi, mentre parla ne approfitta da subito per togliersi sassi e sassolini dallo stivaletto.

    E’ stato una grande gara (quella di Losail). – dice Jorge – Fare secondo al debutto è belissimo, sapevamo negli ultimi test di poter essere competitivi, ma non di conquistare subito il secondo posto. Non mi aspettavo di riuscire subito a lottare così facilmente con i piloti con più esperienza: trovarmi a duellare con loro è stato bello, se c’era qualche dubbio sul rendimento in gara adesso non c’è più, abbiamo la certezza se siamo nelle giuste condizioni di poter lottare con i migliori. In ogni caso teniamo i piedi per terra, guardiamo gara per gara, non ci facciamo troppi pensieri per la testa. Non ci siamo fissati degli obiettivi: a Losail è andata bene, a Jerez potrebbe andare diversamente, d’altronde sono al debutto e per me tutto è nuovo. In ogni caso i primi giri sono stati incredibili, perchè lottavo con Stoner e Pedrosa, in pratica era una riproposizione del GP di Brasile 2003 della 125cc…“. Stoner e Pedrosa, certo. E Valentino? “Il rapporto con lui è buono. – dice Lorenzo – Non abbiamo tanto tempo per parlare ai box, d’altronde c’è un muro che ci divide… Però quando ci incontriamo nel paddock noi ci salutiamo e se c’è la possibilità parliamo e ci scambiamo qualche battuta. Lui resta il riferimento della categoria, poco importa se negli ultimi due anni non ha vinto il titolo, è sempre il pilota da battere“.

    Ed infine, una lancia in favore delle Michelin: “Penso ci sia un buon equilibrio, ma sono altrettanto convinto che ci sono circuiti dove le Michelin saranno favorite, altre dove la Bridgestone sarà protagonista. A Losail noi eravamo in vantaggio, ma alla fine ha vinto Stoner… Non posso fare confronti con Valentino, c’è un muro che ci divide pertanto è difficile pensare a cosa succede di là. Il test team Yamaha prova con le Bridgestone? Non mi preoccupa, non penso sia determinante nello sviluppo di una moto. Sì, può essere un vantaggio per Valentino, d’altronde la Yamaha giustamente al momento si dedica più a lui, ma noi facciamo il nostro lavoro e siamo convinti di avere le stesse possibilità per poter far bene“.

    Una lancia spezzata in favore delle Bridgestone… ma velocemente ricomposta e indirizzata verso Valentino.

    Ci sa proprio fare il piccolo spagnolo, in pista … e anche fuori!