Lotus F1: presentato il team, c’è Kovalainen

La Lotus F1 ha presentato la squadra che prenderà parte al mondiale 2010 di Formula 1

da , il

    Come previsto, la Lotus F1 ha confermato nella mattina di oggi l’ingaggio di Jarno Trulli. Non solo, i malesi hanno anche ufficializzato l’arrivo di Heikki Kovalainen come seconda guida ed hanno mostrato in anteprima il nuovo logo. Restano i colori verde scuro e giallo ma vengono riproposti in chiave più moderna. L’obiettivo della squadra di proprietà del miliardario malese Tony Fernandes non è solo quello di figurare. Ma anche di rinverdire gli antichi fasti del marchio Lotus. Ci riuscirà?

    JARNO TRULLI. “Sono lieto di entrare in Lotus”. Sono queste le prime parole di Jarno Trulli da pilota ufficiale Lotus. Il pescarese ha spiegato di aver valutato questa opportunità soprattutto grazie ai buoni rapporti avuti con Mike Gascoyne (conosciuto ai tempi della Jordan). “E’ stato subito chiaro che questa sarebbe stata una buona opportunità per me - ha aggiunto Trulli – sarà interessante far crescere da zero questa nuova avventura. C’è molta ambizioni da parte di Tony Fernandes (Team Principal) e l’entusiasmo di un’intera nazione come la Malesia ci darà una spinta in più”. L’obiettivo per il 2010, secondo l’ex pilota Toyota, è quello di essere il miglior team tra quelli debuttanti. Per volare alto ci sarà tempo.

    HEIKKI KOVALAINEN. Battuta la concorrenza di Takuma Sato e Jacques Villeneuve. Heikki Kovalainen ha vinto il secondo sedile rimasto in Lotus. Dalla line-up di piloti, sembra che i malesi vogliano fare sul serio. Nessun giovane da rodare. Nessun pilota con la valigia. Buon segno! “Mike e Tony – ha dichiarato Kovalainen – sono due garanzie. Credo che la Lotus sia la miglior scelta per la mia carriera. Avevo altre opzioni ma credo che questa dia maggiori garanzie di successi in futuro”.

    LOTUS F1. Ultimo a prendere la parola è stato il proprietario della 1Malaysia (società che ha acquistato il marchio Lotus). Trattasi del proprietario Tony Fernandes, uno degli uomini più ricchi della nazione asiatica. “Abbiamo due piloti eccellenti che si completano a vicenda – ha esordito Fernandes - abbiamo ambizione, esperienza e gioventù al tempo stesso. Come prima stagione - ha aggiunto il boss del team senza sbilanciarsi per il momento in proclami – puntiamo a fare esperienza in fretta”.