Marco Melandri: “Non ho niente da perdere”

Tra i partenti della Motogp per il 2009 ci sara' anche Marco Melandri che correra' con la Kawasaki del team Hayate Racing

da , il

    Per Marco Melandri la stagione 2009 sara’ speciale.

    Uscito dalla porta, e’ rientrato dalla finestra della Motogp grazie al nuovo team Hayate nato dalle ceneri della Kawasaki e sponsorizzato dal grande capo della Dorna, Carmelo Ezpeleta, che pur di raggiungere la quota di 18 partenti probabilmente avrebbe fatto correre anche un triciclo.

    Non crediamo che la Kawasaki di Melandri sia paragonabile ad un triciclo, ma sicuramente i test del Qatar hanno messo in evidenza una moto che non e’ assolutamente all’altezza della concorrenza. “Non siamo stati veloci, è un dato di fatto” – ha dichiarato il pilota ravennate, ed ha aggiunto – “la moto mi ha dato delle buone impressioni. Non so quanto sarà possibile migliorarla prima dell’inizio del campionato. Io credo nella parola della squadra che mi ha assicurato un grande lavoro fino a fine marzo quantomeno. Principalmente soffriamo troppo la mancanza di grip del retrotreno e credo che l’80% del nostro ritardo dipenda essenzialmente da questo. Sotto questo punto di vista siamo davvero indietro”.

    Ma anche in mezzo a tutti questi problemi Marco Melandri non ha perso l’ottimismo e la speranza che il futuro sia migliore: “Non ho niente da perdere. Fino ad un mese fa ero a piedi, ora per lo meno ho una squadra che lavora esclusivamente per me. Voglio fare bene per dimostrare anche a Kawasaki che ha sbagliato a mollare adesso. Il contratto con Kawasaki è stato cestinato. A livello economico ho dovuto fare un grande sacrificio, ma quello che volevo era ritrovare fiducia”.

    Immagini prese da moto.gpupdate.net.