Marco Melandri, sfortuna anche con le automobili

Marco Melandri sfortunato anche con le quattro ruote: rottura del motore mentre era in testa

da , il

    Si pensava che la sfortuna avesse lasciato in pace Marco Melandri con la fine del 2008, e invece, dopo la defezione d’ inizio d’ anno della Kawasaki, Macio sembra sfortunato anche con le quattro ruote.

    C’ è una vignetta di Lupo Alberto che dice: “La sfiga mi perseguita… ma io sono più veloce”.

    Probabilmente Marco Melandri ce l’ aveva in testa quando, con l’ acceleratore a tavoletta per conservare la sua meritatissima prima posizione durante la Gara 2 della terza prova delle SpeedCar Series sul circuito di Losail, ad un certo punto ha sentito la sua macchina decelerare brutalmente.

    Motore in fumo ad appena 4 giri dalla fine, mentre Macio era in testa.

    La si chiami come si vuole, di certo sembra che il 2009 si Marco Melandri non sia iniziato con il verso giusto.

    Il campione a due ruote ravennate è riuscito a tener testa ad ex-piloti di Formula 1 del calibro di Frentzen, Villeneuve, Alesi o Herbert prima di essere fermato da un brutale guasto meccanico che lo ha costretto al ritiro.

    Ero concentrato solo sul non commettere errori – ha detto Marco Melandri alla fine della sua folle corsa – ma a un certo punto cambiare marcia è diventato sempre più difficile. Poi, all’improvviso, si è bloccato tutto e non c’è più stato niente da fare“.

    Un vero peccato per il pilota ravennate che, dopo aver avuto la buona notizia di una presunta Kawasaki pronta per la MotoGP 2009, stava adesso gustandosi il divertimento con le quattro ruote.