Marco Simoncelli: in Superbike clima migliore rispetto alla 250

Marco Simoncelli sale sul podio nel GP di Imola - terzo posto davanti a circa 65

da , il

    Marco Simoncelli sale sul podio nel GP di Imolaterzo posto davanti a circa 65.000 spettatori – all’esordio in Superbike su Aprilia e racconta le sue sensazioni in un’intervista: nel mondiale delle derivate di serie si respirerebbe un clima più rilassato e sportivo rispetto alla classe 250.

    “E’ eccezionale l’atmosfera che si respira ai box,” – ha dichiarato Simoncelli al “Corriere delle Sport” – “In pista non c’è stato solo quel sorpasso con Biaggi. Ho fatto anche tutta la curva della Rivazza carenatura contro carenatura con Spies ed alla fine Ben, nel giro di rallentamento, mi ha dato una pacca sulla spalla. E’ stato molto bello anche vedere i meccanici delle varie squadre, Ducati, Aprilia, BMW, congratularsi fra di loro”.

    Marco Simoncelli continua e lancia una frecciata ai suoi rivali storici, i piloti spagnoli Hector Barbera e Alvaro Bautista: “Alla fine domenica abbiamo fatto bei duelli, ed anche qualche sorpasso al limite, ma alla fine nessuno si è lamentato. Ci siamo stretti la mano. Io, sinceramente, con Hector Barbera e Alvaro Bautista non so se sarei capace, dopo tutto quello che è successo. Non se lo meritano. In Superbike sono più sportivi.”

    Parole pesanti, quelle del pilota di Cattolica, che è l’attuale campione in carica della Classe 250; parole dure che hanno già scatenato reazioni in alcune testate sportive spagnole e che di sicuro alimenteranno polemiche nei giorni a venire.

    Un esordio quello di Simoncelli in Superbike (dove correva come pilota sostituto dell’infortunato Nakano) che farà parlare ancora a lungo di sé, di questo c’è da starne certi.