Max Biaggi: “Sono concentrato come non mai per la gara di Aragon”

da , il

    Max Biaggi: “Sono concentrato come non mai per la gara di Aragon”

    La Superbike arriva ad Aragon dopo il gran premio di Misano che ha visto trionfare un Max Biaggi che ha dominato entrambe le gare, andando ad lanciare quella che potrebbe essere una fuga per il mondiale. La tappa spagnola quindi sarà ricca di emozioni visto che gli avversari del Corsaro vorranno certamente rifarsi dopo la gara romagnola per rimettere in discussione la leadership che oramai il romano ha consolidato.

    Ovviamente Max non è minimamente intenzionato a cedere il passo ai suoi avversari e lo ha dimostrato anche durante i test svoltisi la settimana scorsa sul tracciato spagnolo, durante i quali si è visto un Biaggi pimpante, concentrato e motivato come sempre. Certamente le due gare che si svolgeranno domenica saranno ben altra cosa rispetto ai test, ma il romano ha fatto vedere chiaramente quali siano le sue intenzioni.

    Max Biaggi dall’alto della sua esperienza non sottovaluta però le possibili difficoltà che si potrebbero presentare nel corso del week-end: “Le gare di Misano hanno lasciato un buon ricordo. La squadra sta lavorando bene ed io sono concentrato come non mai, sebbene i test della scorsa settimana non siano andati come sperato, quindi dovremo tirare fuori il massimo dal materiale che abbiamo già. Chi a Misano ha avuto sfortuna vorrà certamente rifarsi, mi aspetto qualifiche e gare serratissime in cui i dettagli e le motivazioni potranno fare la differenza“.

    Anche il suo compagno di team Eugene Laverty ha sfruttato al massimo i test di Aragon per migliorare il feeling con la sua Aprilia RSV4 e presentarsi al massimo della competitività a questo appuntamento spagnolo dopo le difficoltà incontrate negli ultimi appuntamenti. Il pilota inglese di casa Aprilia vede nel podio l’obiettivo minimo, un risultato sicuramente alla portata di Eugene se troverà fin da subito il ritmo giusto. Ecco le sue dichiarazioni in previsione della gara di domenica: “Arrivo ad Aragon fiducioso dopo i test della settimana scorsa. Abbiamo scoperto qualche problema elettronico che ci ha rallentato nelle ultime gare, quindi spero di tornare sul podio come ad Assen e Monza. Da una parte sono arrabbiato per aver perso tanti punti, ma allo stesso tempo sono sollevato sapendo che finalmente tutte le cose sono al posto giusto. Siamo solo a metà stagione, ci sono ancora molte gare per guadagnare la strada verso la top-five del campionato“.