McLaren: Button crede di battere Hamilton

Il campione del Mondo in carica, Jenson Button, si è detto fiducioso di poter battere Lewis Hamilton nel confronto diretto in famiglia della prossima stagione, dichiarando di avere come obiettivo il bis iridato

da , il

    Mancano due mesi e mezzo all’inizio del Mondiale di Formula 1 2010, ma in casa McLaren sembra essere già iniziata la rivalità tra i due connazionali, il Campione in carica Jenson Button e Lewis Hamilton, iridato nel 2008.

    L’ex pilota di Williams, Benetton, Renault, Honda e BrawnGP ha dichiarato alla BBC Top Gear di avere come obiettivo quello di vincere la sfida in famiglia contro l’anglo caraibico, confermando così il titolo vinto nel 2009 sotto le insegne del team di Ross Brawn.

    Il mio obiettivo è quello di riconfermarmi campione” ha detto “Non direi pubblicamente di volerlo raggiungere, se non fossi in grado di farlo. Sono stato in Formula 1 per 10 anni, ed avere la possibilità di correre alla McLaren accanto a Lewis è qualcosa di straordinario. Sono davvero entusiasta” ha aggiunto.

    L’accordo tra Button e la scuderia di Woking è giunto a sorpresa dopo un intenso braccio di ferro con il suo ex datore di lavoro Ross Brawn, il quale gli ha negato l’aumento dell’ingaggio malgrado il suo pilota avesse avuto il merito di vincere il primo storico titolo per un team esordiente.

    Ora ci si augura che questa nuova esperienza con le frecce d’argento mantenga Jenson tra i protagonisti del campionato, anzichè relegarlo al ruolo di scudiero di Lewis Hamilton, come invece è capitato al neo pilota della Lotus, Heikki Kovalainen.

    Se dovesse andare incontro allo stesso destino del finlandese, potrebbe decidere di lasciare il team a fine stagione proprio come si vocifera accadrà a Felipe Massa in Ferrari.