McLaren, non parliamo di boicottaggio

la mclaren mercedes alla vigilia del gran premio di silverstone torna sulla penalità inflitta ad hamilton durante il gp di francia e la definisce troppo pesante

da , il

    Sono molte le penalità subite dalla McLaren in questa prima parte di stagione 2008 di Formula 1. A woking se ne sono resi conto e si sono chiesti se siano troppe o tutte giustificate, arrivando alla conclusione che non si può parlare di complotto, ma si deve sottolineare la mano pesante nei loro confronti.

    SCELTA INGIUSTA. La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso della pazienza anglo-teutonica sarebbe la penalità inflitta ad Hamilton durante il GP di Francia per aver tagliato la chicane. Secondo Norbert Haug quella proprio non ci stava e, per colpa del drive through inflitto al loro pilota di punta, hanno perso l’occasione di concludere a punti e limitare i danni in una gara già iniziata male per i fatti (incontestati) di Montreal. “Senza il suo drive-through Lewis poteva pretendere al podio, nonostante una brutta partenza” ha ammesso il capo Mercedes.

    L’ORGOGLIO DI DENNIS. Esposto pubblicamente il disappunto, Ron Dennis non vuole comunque alzare il tono della polemica o cercare alibi. Cancellando ciò che è passato con decisione, il Boss di Woking guarda avanti e spera in una GP di Gran Bretagna coi fiocchi:“Abbiamo una vettura competitiva e due piloti eccellenti per cui possiamo ottenere il miglior risultato possibile”.

    McLaren, non parliamo di boicottaggio

    PILOTA DI PUNTA. Punta di diamante del team, secondo Martin Whitmarsh, è il troppo e ingiustamente criticato Lewis Hamilton. Le speranze della dirigenza McLaren sono palesemente aggrappate al pilota vicecampione del mondo in carica:“Ha una pressione tremenda addosso ed ogni suo sbaglio viene amplificato. Va ricordato che nelle sue 24 gare disputate ha raccolto più punti di tutti e a Silverstone farà sicuramente grandi cose, perché ha già avuto due battute a vuoto, cosa che per uno come lui non di certo abituale. Nonostante ciò è indietro di soli 10 punti”.

    Foto | gpupdate