Mercedes F1, ecco la nuova livrea dell’auto di Hamilton e Bottas per il 2020

Il team campione del mondo in carica ha svelato la livrea con la quale correrà nella stagione che sta per iniziare: spunta il rosso, confermati il grigio e il verde acqua come colori principali

da , il

    mercedes f1 2020

    Sia in pista che fuori la Mercedes F1 arriva sempre prima delle altre: la scuderia di Brackley, infatti, bruciando la concorrenza – e anche un po’ a sorpresa – ha svelato al mondo la colorazione della monoposto 2020 con la quale Lewis Hamilton e Valtteri Bottas andranno a caccia di quello che sarebbe il settimo titolo costruttori consecutivo, impresa mai riuscita fino ad ora nella storia della Formula 1. Presso il Royal Club Automobile di Londra, infatti, il team campione del mondo in carica, presentando il nuovo sponsor Ineos, ha alzato il velo sulla monoposto rivelando al mondo la livrea scelta per l’imminente stagione automobilistica.

    Mercedes F1 2020, grigio e verde con un tocco di rosso

    Mercedes 2020

    Classica colorazione in grigio e verde acqua – in omaggio allo sponsor Petronas -, ma la vera novità è l’aggiunta del rosso sulla presa d’aria del motore, oltre che sulle paratie degli alettoni, proprio per rendere omaggio al nuovo sponsor. Un doppio significato quello dell’adozione del rosso, che era anche il colore del mitico cappellino indossato sempre da Niki Lauda, presidente non esecutivo del marchio scomparso lo scorso 20 maggio. Nessuna novità aerodinamica, però, è emersa dal primo contatto visivo con la monoposto: per quello bisognerà infatti attendere il prossimo 14 febbraio quando arriverà la presentazione ufficiale per il mondiale 2020.

    Presente, alla cerimonia al Royal Club Automobile di Londra, anche Toto Wolff che ha fissato gli obiettivi per l’imminente stagione: “Ogni anno si parte da zero, le vittorie del 2019 non ci danno alcun vantaggio sul 2020: vinciamo da sei anni, è un risultato incredibile e continueremo a spingere per continuare così. In questa stagione ne vivremo due insieme perché bisogna pensare a questa e alla novità delle regole del 2021: bilanciare le risorse sarà cruciale, perché sbagliare qualcosa o restare indietro potrebbe significare perdere mezzo secondo in pista. La F1 è destinata ad essere molto avvincente in futuro anche per effetto del budget cap e quindi bisognerà fare la differenza in ogni dettaglio. Futuro? Noi siamo in Formula 1 per restare a lungo, siamo ancora in trattativa con Liberty, ma l’intenzione è di continuare il nostro viaggio” sono state le sue parole.