Mondiale F1 2007: Felipe Massa ci crede!

da , il

    Mondiale F1 2007: Felipe Massa ci crede!

    Felipe Massa ci crede. Al suo secondo anno nella Scuderia Ferrari dichiara:“Non lo posso di certo promettere, ma so di avere le carte in regola per vincere il titolo mondiale di F1 nel 2007″.

    Il pilota della Ferrari, arrivato in punta di piedi un anno fa, sembra da molti considerato l’antagonista numero 1 di Kimi Raikkonen.

    Ma ce la farà?

    La Renault non sta bene: Fisichella non convince come continuità e Kovalainen - tutto ancora da scoprire – è sicuramente insesperto. La McLaren Mercedes, invece, è ancora un incognita: quanto saranno migliorati rispetto al 2006?

    Con queste premesse la Ferrari sembra la squadra da battere e per il momento tutti i pronostici vedono un 2007 all’insegna di una lotta in famiglia tra Felipe Massa e Kimi Raikkonen.

    Persino il finlandese dal primo giorno dell’ufficializzazione del suo contratto con la Rossa di Maranello non ha mai smesso di indicare in Massa il suo principale avversario.

    I dubbi attorno al brasiliano comunque, almeno personalmente, permangono. Se ha dimostrato di saper andare veloce in qualche gara, è tutto da capire quanto possa farlo con costanza. Raikkonen questa dote ce l’ha. A certi livelli, è questo che fa la differenza tra essere un Coulthard a vita oppure diventare un Hakkinen.

    Cito questi due nomi perché l’ultimo team vincente senza dare ordini di squadra è stata proprio la McLaren Mercedes con Hakkinen e Coulthard nel 1999.

    Ecco: sarà interessantissimo vedere cosa succederà nelle prime gare del 2007 in Ferrari perché le gerarchie si decideranno lì. E, a quel punto, scopriremo se Felipe Massa avrà davanti a sé una carriera alla Coulthard… oppure no!

    Certo chi l’avrebbe immaginato un anno fa che avremmo fatto questi discorsi. Massa arrivò con un curriculum piuttosto scarso e con un’etichetta di raccomandato grossa come una casa. Ad inizio 2006 fece persino qualche errore madornale e il suo futuro sembrava già segnato! Invece da metà stagione in poi riesce a tenere il passo di Michael Schumacher e lo batte persino un paio di volte.

    E chissà, sarà mica stato lui a convincere Schumi a ritirarsi? In fin dei conti il tedesco ha sempre dichiarato che si sarebbe ritirato solo quando qualcuno più giovane lo avrebbe battutto…

    via | AGI