Mondiale piloti: Raikkonen vince ma il titolo resta un miraggio? Facciamo un po’ di calcoli…

Raikkonen vuole vincere il titolo mondiale piloti 2007 con la ferrari

da , il

    Mondiale piloti: Raikkonen vince ma il titolo resta un miraggio? Facciamo un po’ di calcoli…

    La Ferrari ha messo in bacheca il titolo costruttori 2007 e ora si appresta a lanciare lo sprint ad Hamilton e Alonso per il mondiale piloti. Lo farà con l’unico in grado di buttare un po’ di benzina sul fuoco della speranza: Kimi Raikkonen. Ma l’impresa è disperata. Anzi è un qualcosa di pressoché impossibile.

    Nonostante ciò, il finlandese si sente pronto per l’ultimo assalto ai due della McLaren:“Non mi sono arreso e sono ancora in lotta. Anche se a Monza abbiamo perso un po’, ora siamo più vicini di prima. Ci sono tre gare e può succedere di tutto. Ora andiamo a Fuji, un circuito che non conoscono e sul quale non posso fare previsioni. Posso però dre che sappiamo perché a Monza, Monaco e Montreal non siamo andati bene e stiamo tutti lavorando duramente per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati ad inizio stagione”.

    Gli aspetti da prendere in considerazione sono tre.

    Il primo riguarda il distacco in classifica. 13 punti in 3 gare sono troppi per essere recuperati con gli attuali punteggi.

    Il secondo riguarda il numero di pretendenti. Con un po’ di fortuna si possono recuperare 13 punti ad un pilota. Ma non 13 ad un pilota e contemporaneamente 11 ad un altro.

    Il terzo comprende le prestazioni delle vetture. McLaren e Ferrari si sono spesso avvicendate al top nei vari circuiti. Per cui non sta scritto da nessuna parte che la Rossa dominerà le prossime 3 gare. Oltretutto, anche se così fosse, le prestazioni delle monoposto 2007 dicono anche un’altra cosa: se la Ferrari batte la McLaren, il team anglo-tedesco arriva subito dietro e perde pochissimi punti.

    Prendendo la calcolatrice in mano, si ha ancora più chiaro quanto sia difficile l’impresa. Innanzitutto Raikkonen deve vincere per forza le tre gare rimanenti. Un evento che fino ad ora non si è mai realizzato per nessuno dei magnifici 4 e non si capisce come mai dovrebbe succedere proprio adesso.

    Fingendo che Raikkonen vinca tutto da qui alla fine, si deve anche verificare che Massa arrivi sempre secondo e che Hamilton, indipendentemente da quello che fa Alonso, arrivi almeno una volta quarto.

    Roba da fantascienza, insomma. Solo un ritiro o un brutto incidente può mettere KO almeno uno dei due piloti McLaren. Ma l’altro sarà sempre lì. Oltretutto, se c’è una macchina che può “tradire” il proprio pilota è la F2007 e non certo la MP4-22…