MotoGP 2012, Pedrosa finisce nei guai: avrebbe comprato la patente nautica

Il pilota della Honda, Pedrosa finisce nei guai nell'ambito di un'inchiesta che tratta di alcuni esami da patente nautica comprati

da , il

    MotoGP 2012, Pedrosa finisce nei guai: avrebbe comprato la patente nautica

    Dopo gli infortuni patiti sulle piste del Motomondiale, un’altra brutta disavventura colpisce il pilota della Honda ufficiale, Dani Pedrosa ad una manciata di giorni dall’avvio del campionato della MotoGP 2012, dalle curve del circuito del Qatar. Come raccontato dai media spagnoli, il pilota della Honda è stato fermato sabato scorso dalla Guardia Civil nell’ambito di un’indagine su un giro di esami truccati in una scuola nautica di Valencia. Pedrosa è finito tra le dieci persone sorprese con l’auricolare durante l’esame per la patente nautica. Il centauro tre volte campione del mondo è stato interrogato e poi rimesso subito in libertà.

    Uno dei sicuri protagonisti del Motomondiale 2012, che sta per iniziare con la prima gara di Losail, Pedrosa, finisce nei guai nell’ambito delle indagini su alcune patenti nautiche comprate. In manette sono finite almeno 22 persone e fra queste anche quattro membri dell’organizzazione che gestivano le operazioni dall’esterno fornendo agli esaminandi le risposte alle domande d’esame.

    Dunque, Pedrosa risulta coinvolto in un giro di patenti facili, poichè avrebbe comprato una patente nautica e alla fine lo spagnolo ha ammesso le sue colpe: “Voglio chiedere scusa pubblicamente ai miei fan e tutti coloro che hanno fiducia in me. Ora voglio guardare avanti. Sono un motociclista, questo fine settimana inizia il campionato del mondo e voglio concentrarmi solo ed esclusivamente sulla gara di domenica. Da questo errore prendo una lezione e desidero lasciarmela alle spalle. Adesso voglio concentrarmi sulla nuova stagione che affronto con una forte motivazione ed entusiasmo”.