MotoGP 2012, Stoner: neanche 15 milioni di dollari lo hanno convinto a restare

Casey Stoner avrebbe rifiutato un contratto da 15 milioni di dollari pur di ritirarsi dal mondo della MotoGP

da , il

    MotoGP 2012, Stoner: neanche 15 milioni di dollari lo hanno convinto a restare

    Casey Stoner avrebbe rifiutato un’offerta di 15 milioni di dollari dalla Honda per cercare di convincerlo a restare un altro anno in MotoGP. The Herald Sun riferisce che quando il boss della HRC, Shuhei Nakamoto ha proposto alla Casa dell’Ala dorata di offrire questa cifra o al pilota australiano, gli è stato dato del pazzo: “Se Casey Stoner avesse accettato la nostra offerta record sarebbe stato facilmente il dipendente Honda più pagato”.

    Dopo il trionfale Gran Premio di Phillip Island per Casey Stoner, dagli ambienti di casa Honda, cominciano a filtrare i particolari dei tentativi della HRC, di convincere l’australiano a non ritirarsi. In particolare si parla di un’offerta di 15 mln di dollari, la cifra più alta mai percepita da un pilota Honda, compresa la Formula 1.

    The Herald Sun ha rivelato che la squadra nipponica era disposta a tutto pur di convincere Casey a restare in MotoGP anche nel 2013. Nakamoto avrebber rivelato che quando è andato in consiglio per l’approvazione, Honda gli avrebbe dato del folle, nonostante avesse riferito al Consiglio che avrebbero dovuto cercare di tenere Casey per un’altra stagione.

    Peccato che, sempre secondo Nakamoto, Casey avrebbe perso la sua passione per il mondo delle due ruote e che non era una questione di soldi a portarlo via dal circus del Motomondiale: “Ho avuto una fantastica offerta dalla Honda e mi rendo conto che sono in una grande azienda. Ma nella mia mente il denaro è diventato meno importante il relazione al mio futuro. Il denaro non mi interessa. Non mi sto divertendo in MotoGP e mi ritirerò”; ha detto Stoner.