MotoGP 2014, Nicky Hayden firma con il team Aspar e guiderà la Honda

Nicky Hayden lascia Ducati

da , il

    MotoGP 2014, Nicky Hayden firma con il team Aspar e guiderà la Honda

    La notizia era nell’aria, ora è ufficiale: Nicky Hayden correrà nella prossima stagione per il team Aspar, che molla l’accordo con l’Aprilia e si lega alla Honda. Lo statunitense quindi salirà a bordo della Honda Production Racer RCV1000R, che bene ha fatto nei primi test in Giappone con Casey Stoner. Il primo test ci sarà a Valencia, subito dopo l’ultima tappa della stagione. Hayden quindi torna su una Honda dopo ben 5 stagioni. Con la casa giapponese ha anche vinto l’unico suo titolo mondiale nel 2006.

    Guarda anche:

    L’abbandono della Ducati

    In occasione della conferenza stampa del Gran Premio di Laguna Seca 2013, il pilota statunitense del team ufficiale Ducati ha annunciato la conclusione del suo rapporto con la scuderia di Borgo Panigale che avverrà alla fine della stagione in corso. Il pilota campione del mondo nel 2006 lascia così, dopo 5 stagioni da ‘partecipante’ nell’ambiente del motomondiale, la scuderia italiana. Non sono ancora stati resi noti i motivi di questa separazione anche se parrebbe essere proprio Ducati a voler svincolare il pilota americano. Si chiuderà quindi il rapporto tra Ducati e Nicky Hayden al termine di questo campionato, dopo 5 stagioni e appena 3 podi conquistati nell’arco di queste. Il pilota stesso dichiara che non sa ancora con quale scuderia sarà presente il prossimo campionato, ma sottolinea che vuole esserci e non per fare solo presenza.

    Una notizia che arriva a freddo, che in un certo senso gela le idee di chi pensava che il rapporto tra Hayden e Ducati fosse decisamente buono. Invece proprio questa mattina arriva la notizia ufficiale del loro divorzio. Qualche voce in realtà era già trapelata sul probabile contatto che la casa di Borgo Panigale avrebbe potuto avere con il pilota britannico del team Yamaha Monster Tech-3 Cal Crutchlow che, anche lui a fine stagione potrebbe trovarsi ‘disoccupato’.

    Queste sono le parole del pilota statunitense: “La Ducati ha preso questa decisione, le nostre strade si separeranno a fine stagione. La mia intenzione è quella di restare in questo ambiente anche se non so in quale team potrei trovare una sella per il 2014. L’ambiente del motomondiale è la migliore scena per me e desidero rimanerne all’interno senza dover far solo numero. Per il momento continuerò a dare il massimo in Ducati per le gare che rimangono sperando di ottenere come sempre i migliori risultati possibili.”

    LE PADDOCK GIRLS DELLA MALESIA