MotoGP Argentina 2018: vincitore, ordine d’arrivo e classifica

Resoconto del GP di Argentina di MotoGP 2018 con dichiarazioni dei protagonisti, classifiche e numeri

da , il

    MotoGP Argentina 2018: vincitore, ordine d’arrivo e classifica

    Cal Crutchlow vince il Gran Premio di Argentina di MotoGP 2018 avendo la meglio su un arrivo a quattro con Zarzo, Rins ed il poleman Miller. E gli altri big dove sono? Gli altri sono alla prese con problemi vari dati dalla partenza con gomme slick su pista umida. Grande protagonista negativo è Marc Marquez che si becca un drive through per manovra non regolamentare in griglia di partenza dopo che gli si è spenta la moto. Poi, con un passo di oltre un secondo al giro più veloce degli altri, rimonta furiosamente ma stende alcuni piloti che trova sulla sua strada. Ultimo di questi è Valentino Rossi. Lo strike contro il Dottore gli costa altri 30” di penalità che lo fanno scivolare fuori dalla zona punti. Anche Pedrosa torna a casa a mani vuote poiché messo KO da Zarco nelle prime fasi del GP di Argentina. Vinales e Dovizioso sono gli unici top driver a portare avanti la classifica grazie ad una condotta accorta. Il nuovo leader del mondiale, però, è Cal Crutchlow.

    Guarda anche:

    GP Argentina MotoGP 2018: vincitore

    MotoGP Argentina 2018: vincitore

    Crutchlow:“Ho spinto cercando di fare il massimo ma senza prendere rischi. Alla fine Ero convinto di fare bene. Il mio obiettivo resta quello di chiudere tutte le gare tra i primi cinque e approfittare della situazione cercando anche qualche vittoria. Qui c’era l’ultima curva bagnata per cui era molto difficile. Sono contento di questa bella gara. Sapevo che dovevo prendere la vetta della gara e poi avrei avuto vita facile nell’amministrare anche il comportamento della gomma”.

    Zarco:“Per me è stato difficilissimo, perché andavo al massimo per tenere il passo degli altri. Per fortuna Marquez è stato penalizzato sennò avrebbe stravinto. Con Miller stavo dietro di lui tenendo la posizione senza fare errori. Poi mi ha passato Cal che aveva più passo per cui il secondo posto è ottimo considerando quanto ero al limite”.

    Rins:“Sono contento, avrei sperato di vincere ma va bene così. Ho fatto grande esperienza e mi sono divertito. Abbiamo lavorato molto per sviluppare la moto durante l’inverno e ora stiamo raccogliendo i primi frutti”.

    Dovizioso:“Sapevamo che sull’asciutto avremmo sofferto. Abbiamo provato a ottenere il massimo. Siamo stato fortunati, perché i miei avversari hanno portato a casa zero punti. Abbiamo avuto la conferma che soffriamo nelle piste in cui c’è da fare percorrenza di curva e questa è la brutta notizia del giorno”.

    Nessuna dichiarazione “a caldo”, invece, perviene da Valentino Rossi e Marc Marquez. L’entourage di Rossi, però, fa sapere che “Valentino d’ora in poi ha paura di correre in pista assieme a Marquez”. Dichiarazioni fatte ad arte per aumentare la pressione contro lo spagnolo e obbligare la direzione gara a valutare sanzioni più severe dopo l’accaduto sul circuito di Rio Hondo.

    GP Argentina MotoGP 2018: ordine d’arrivo

    MotoGP Argentina 2018: ordine d’arrivo

    1 – Cal Crutchlow – Honda 40’36.342

    2 – Johann Zarco – Yamaha + sec. 0,251

    3 – Alex Rins – Suzuki + sec. 2,501

    4 – Jack Miller – Ducati + sec. 4,390

    5 – Maverick Viñales – Yamaha + sec. 14,941

    6 – Andrea Dovizioso – Ducati + sec. 22,533

    7 – Tito Rabat – Ducati + sec. 23,026

    8 – Andrea Iannone – Suzuki + sec. 23,921

    9 – Hafizh Syahrin – Yamaha + sec. 24,311

    10 – Danilo Petrucci – Ducati + sec. 26,003

    11 – Pol Espargaro – KTM + sec. 31,022

    12 – Scott Redding – Aprilia + sec. 31,891

    13 – Takaaki Nakagami – Honda + sec. 32,452

    14 – Franco Morbidelli – Honda + sec. 42,061

    15 – Jorge Lorenzo – Ducati + sec. 42,274

    16 – Alvaro Bautista – Ducati + sec. 42,625

    17 – Thomas Luthi – Honda + sec. 43,350

    18 – Marc Marquez – Honda + sec. 43,860 (penalizzato di 30”)

    19 – Valentino Rossi – Yamaha + sec. 52,082

    20 – Karel Abraham – Ducati + +1’03.944

    21 – Xavier Simeon – Ducati + +1’10.144

    22 – Bradley Smith – KTM – Caduto

    23 – Aleix Espargaro – Aprilia – Ritirato

    24 – Dani Pedrosa – Honda – Caduto

    MotoGP 2018: classifica piloti dopo GP Argentina

    F1 2018: classifica piloti dopo GP Argentina

    1 Cal Crutchlow 38

    2 Andrea Dovizioso 35

    3 Johann Zarco 28

    4 Maverick Vinales 21

    5 Marc Marquez 20

    6 Jack Miller 19

    7 Danilo Petrucci 17

    8 Valentino Rossi 16

    9 Alex Rins 16

    10 Andrea Iannone 15

    11 Tito Rabat 14

    12 Dani Pedrosa 9

    13 Hafizh Syahrin 9

    14 Franco Morbidelli 6

    15 Pol Espargarò 5

    16 Scott Redding 4

    17 Alvaro Bautista 3

    18 Takaaki Nakagami 3

    19 Karel Abraham 1

    20 Jorge Lorenzo 1

    MotoGP 2018: classifica costruttori dopo GP Argentina

    F1 2018: classifica costruttori dopo GP Argentina

    1 HONDA 45

    2 Ducati 38

    3 Yamaha 36

    4 SUZUKI 23

    5 KTM 5

    6 Aprilia 4