MotoGP Assen 2013: i commenti dei piloti alla vigilia del GP d’Olanda

da , il

    MotoGP Assen 2013: i commenti dei piloti alla vigilia del GP d’Olanda

    Mancano soltanto poche ore prima che il Gran Premio di Assen prenda il via, per completare quella che sarà la settima prova del Motomondiale 2013. I piloti, reduci da tre giorni di test in Spagna, si presentano sullo storico tracciato olandese per mettere a frutto gli eventuali miglioramenti apportati la scorsa settimana sui circuiti di Barcellona ed Aragon. Test che sono stati molto importanti per Valentino Rossi, che già martedì lasciò la sua dichiarazione in ottica della gara al TT Circuit esprimendosi in maniera molto positiva, specialmente per quanto riguarda i progressi mostrati nei test spagnoli. Gran Premio sentitissimo per Jorge Lorenzo che dopo la gara magistrale di Barcellona, vuole ripetersi sul suo circuito preferito. Positività anche in casa Ducati, dove Andrea Dovizioso appare molto più sereno rispetto all’ultimo deludente GP.

    Guarda anche:

    Jorge Lorenzo è il fresco vincitore del GP di Catalunya e dopo i tre giorni di test si sente ancora più in forma e motivato in vista della gara olandese. Il campione del mondo in carica ama particolarmente questo tracciato e solo due circostanze molto sfortunate nelle ultime due edizioni lo hanno escluso per la conquista di una probabile vittoria. Il pilota majorchino vorrà certamente riscattarsi su questa pista dopo due edizioni da dimenticare: “Sono molto felice dopo le due vittorie consecutive in Italia e Spagna; sono state due gare molto positive per noi che mi hanno restituito molta fiducia e ora ho più fame che mai di vittoria. Assen è una pista bellissima, la mia preferita in assoluto perché oltre ad essere un tracciato veloce, ha una storia importante e poi anche il paesaggio è stupendo. Dopo i test in Spagna mi sento ancora più motivato, sopratutto perché siamo riusciti a migliorare alcune cose che ci possono permettere di avere un passo migliore.”

    Dani Pedrosa giunge in Olanda dopo due secondi posti in Italia e Spagna; il pilota di casa Honda si conferma imprendibile sul giro secco, tanto da siglare due record consecutivi in due Gran Premi. Un dettaglio che però sembra svanire leggermente in gara dove il suo connazionale di casa Yamaha sembra invece più costante: “La gara di Barcellona è stata molto importante perché ho fatto quanto potevo riuscendo a portare a casa 20 punti importantissimi; sono ancora in testa al mondiale e non vedo l’ora di correre ad Assen dove ho vinto la mia prima gara in assoluto. Spero che il meteo sia buono perché vorrei trovare un buon setting con la pista asciutta; Assen è una pista in cui è molto importante trovare un buon feeling con le gomme perché ci sono molti punti misti a curve veloci. Voglio continuare a fare bene in questa stagione e spero in una bella gara.”

    Marc Marquez approda per la prima volta su questo tracciato in sella ad una MotoGP; particolare molto importante anche se il giovane campione spagnolo lo scorso anno vinse in Moto2. Nella gara di Barcellona ha quasi rischiato di ripetere un finale analogo al Mugello e solo uno spauracchio che gli ha quasi fatto perdere il controllo della sua RC213V lo ha risparmiato da quel probabile déjà vu: “Il mio week-end in Catalunya non è stato molto semplice, ma in gara ho cercato di imparare molte cose stando dietro a Dani. I test di Aragon mi hanno permesso di migliorare alcune cose della moto che mi hanno dato problemi nelle ultime due gare e ora ho un feeling migliore con la mia RC213V. Le condizioni meteo di Assen sono sempre un’incognita e io spero di trovare delle condizioni favorevoli per poter provare la moto su pista asciutta. Il circuito mi piace molto e io mi sento abbastanza in forma; guidare qui con una MotoGP sarà sicuramente bello!”

    Andrea Dovizioso è stato protagonista di un Gran premio di Barcellona piuttosto al di sotto delle aspettative; il pilota forlivese di casa Ducati infatti chiude la gara con un mediocre 7° posto, ma ciò che più ha sporcato la sua prestazione è stato il distacco siderale (oltre 30 secondi) dal vincitore della gara. Andrea è stato fin’ora autore di un inizio di stagione abbastanza soddisfacente e in qualche occasione persino buona, ma i problemi che persistono nella casa di Borgo Panigale devono essere risolti al più presto sopratutto in gara: “La cosa positiva è che ad Assen farà sicuramente meno caldo che a Barcellona e questo è sicuramente un punto a nostro favore. La pista olandese non è più bella come lo era anni fa, ma sopratutto è un tracciato con un disegno totalmente differente dai circuiti in cui abbiamo corso fino ad ora. Sono curioso di vedere come si comporterà la mia Desmosedici anche se non utilizzeremo il nuovo telaio provato ad Aragon. Devo confessare che Assen non è una pista che mi piaccia molto anche se negli ultimi due anni sono riuscito a conquistare due podi.”

    ducati_hypermotard_2013

    Nicky Hayden a Barcellona poteva essere il pilota Ducati più veloce del Week-end; invece, dopo un’ottima sessione di prove libere del sabato mattina che lo ha portato vicinissimo alla Honda di Marquez, in gara incappa in una caduta in un punto in cui molti piloti poi verranno estromessi dal gran Premio. Il pilota statunitense ha comunque fatto vedere buone cose nell’arco degli ultimi due GP: “Dopo i test ho avuto occasione di tornare a casa in Kentucky per un intero week-end e questo mi ha aiutato molto perché ho sfruttato il tempo per rilassarmi e recuperare la forma in vista delle gare che precedono la pausa estiva. Le tre future gare che verranno si disputeranno su circuiti che mi piacciono molto, Assen in particolare dove nel 2006 ho anche ottenuto la vittoria. E’ un tracciato molto bello e divertente e dopo i test in Spagna vorrei fare una bella gara!”

    motogp pretemporada 2013 valencia bradley smith 2_thumb_e

    Bradley Smith ha chiuso la gara di Barcellona con un ottimo sesto posto nonostante le condizioni fisiche non ottimali; il pilota britannico del team Tech-3 corre con un dito mal ridotto, ma ciò nonostante riesce a terminare la gara conquistando il miglior risultato stagionale: “Non riuscirò mai a ringraziare abbastanza il dott. Mir e tutta la sua equipe per il gran lavoro fatto; la doppia operazione è andata bene e io sto cercando di far riposare il braccio il più possibile. Devo aspettare ancora qualche giorno per valutare quanto dolore possa avvertire nel guidare la moto, ma sarò in pista ad Assen al cento per cento e non vedo l’ora di poter correre. Il sesto posto di Barcellona mi ha dato molta fiducia dopo un avvio molto difficile per me e vorrei sfruttare questo momento positivo per poter fare bene nel GP d’Olanda!”

    Fai il nostro QUIZ sul GP di ASSEN!

    casey stoner motogp assen 05

    Eccoci all’appuntamento settimanale con il nostro Quiz dedicato al Gran Premio che sta per venire. Dopo Barcellona tocca al Gran Premio d’Olanda sul circuito di Assen che Derapate.it seguirà per voi in diretta.

    Ma è tempo di parlare della gara di questo weekend! Quante ne sapete sul GP di Assen? Ricordi cosa successe nel 2006? E la vittoria di The Doctor nell’anno di uno Stoner imbattibile?

    Se sai rispondere a queste e a molte altre domande non perdere tempo: CLICCA QUI PER INIZIARE IL QUIZ!

    A cura di Alessio Mora