MotoGP Assen. Stoner: “Ducati Pride!”

Casey Stoner al GRan Premio di Assen valido per il mondiale 2007, si deve accontentare solamente del secondo posto, cedendo a Valentino Rossi il primo gradino del podio

da , il

    MotoGP Assen. Stoner: “Ducati Pride!”

    Non si può vincere sempre, soprattutto se in pista scende Valentino Rossi nella sua totalità competitiva.

    Poco male, però, per Casey Stoner e la sua Ducati.

    Un secondo posto che vale oro e 20 punti portati a Borgo Panigale che vanno a rimpinguare il solido gruzzolo di punti in classifica.

    Di seguito, le dichiarazioni di Stoner e di Suppo a fine gara.

    Casey Stoner: “Ho fatto una bella partenza dalla prima fila sentendomi abbastanza a mio agio da girare su tempi simili a quelli delle prove, ma non del tutto uguali perché il vento oggi era molto più forte. In alcune delle curve più veloci mi sbilanciava tanto da farmi perdere l’anteriore in un paio di occasioni e per questo ho deciso di non forzare troppo in frenata. Ho visto Valentino risalire nel gruppo, vedevo i suoi duelli sugli schermi giganti lungo la pista. Stava venendo su forte, aveva un ritmo migliore. Ho provato ad aumentare il mio ma, quando mi ha passato, ero al massimo. La gara è stata bella non posso certo lamentarmi del risultato che mi ha fatto lasciare sul piatto solo cinque punti. Finora in questa stagione non siamo saliti sul podio solo in due occasioni quindi sono contento di come è andata e voglio ringraziare tutta la mia squadra. Penso che sia stato un bel recupero dopo le difficoltà di questa mattina. Nel giro d’onore la moto è rimasta senza benzina perché durante tutta la gara la gomma slittava in maniera decisamente maggiore rispetto alle prove, quindi abbiamo consumato parecchio di più. In generale sono soddisfatto di come sta andando la stagione. All’inizio del mondiale non mi sarei mai aspettato di essere in testa a metà percorso e comunque andrà saremo molto contenti. Sono orgoglioso di essere un pilota Ducati“.

    Livio Suppo – Direttore del Progetto Ducati MotoGP: “Beh, non si possono vincere tutte le gare! Ancora una volta Casey ha fatto un fantastico lavoro, è stato l’unico in grado di lottare con un Valentino oggi in forma straordinaria. Loris è stato sfortunato, ha incontrato delle difficoltà tecniche che stiamo esaminando. Per il resto è stato un altro buon fine settimana e adesso andremo ad incontrare i tifosi Ducati a Misano. Grazie come sempre a tutti coloro che sono coinvolti nel nostro progetto, in particolare a Bridgestone e a Shell Advance“.

    E poi, Stoner ha di che consolarsi con la sua dolce metà. Siamo sicuri che neppure 1000 umbrella girl potranno mai distrarlo dalla sua Adriana. Per le corse, si può sempre ritentare tra meno di 15 giorni!

    adriana casey stoner