Motogp Austin 2014, Rossi sesto in griglia: “pensavo di fare meglio”

Marc Marquez ha dominato le qualifiche del Gp delle Americhe, centrando ovviamente la pole position e frantumando anche il record della pista di Austin

da , il

    A guardare come sono andate prove libere prima e qualifiche poi, solo Marc Marquez avrebbe di che sorridere: lo spagnolo della Honda ha dominato ogni singola sessione, centrando ovviamente la pole position e frantumando anche il record della pista di Austin. E, invece, il campione del mondo in carica vola basso e resta concentrato in vista della gara, mentre i suoi avversari provano ad autoconvincersi che sia possibile dargli filo da torcere. “Sono più vicino dell’anno scorso, anche se speravo di fare qualcosa di più” il pensiero di Valentino Rossi.

    motogp 2014 austin commenti rossi

    Solo sesto e staccato di 471 millesimi da Marquez, Valentino Rossi non si piange addosso e anzi è carico in vista della gara, sperando di poter ripetere il bel duello che lo ha visto protagonista con lo spagnolo tre settimane fa in Qatar. “Sinceramente pensavo di poter fare meglio di così in qualifica – spiega Rossi – ma tutto sommato sono comunque soddisfatto. L’importante è che sia molto più vicino ai migliori rispetto allo scorso anno, così da potermi giocare le mie chance anche in gara”.

    Di tutt’altro umore un altro dei nostri portacolori, Andrea Dovizioso, finito decimo, alle spalle del compagno di scuderia in Ducati Cal Crutchlow (settimo) e anche della Ducati Pramac di Andrea Iannone (nono): “il fatto è che bisogna usare la forza per fare i tempi e questo in gara non lo si può fare per 21 giri. Non siamo troppo lontani, ma così è dura” ha commentato il forlivese che però vede anche qualcosa di positivo. “Ho fatto un decimo meglio rispetto a questa mattina, il giro è stato buono, senza grossi errori. E poi sono a 60 millesimi da Crutchlow”.

    01 GP Qatar 18, 19 y 20 de marzo de 2011

    Soddisfatto, e non potrebbe essere altrimenti, Marc Marquez, alla seconda pole stagionale in due gare. “Sta andando tutto bene, sono contento soprattutto per il mio ritmo gara, ma domani sarà il giorno più importante, anche perché non è certo che le condizioni saranno le stesse”.

    Soddisfatto del suo secondo tempo anche Dani Pedrosa che spera in una delle sue proverbiali partenze per mettere in difficoltà Marquez. “Ho migliorato tanto rispetto a venerdì e in gara spero di fare una bella partenza. Speriamo di avere un bel passo, di poter lottare e dare spettacolo” il pensiero dello spagnolo.

    Prima fila completata a sorpresa da Stefan Bradl con la LCR Honda: “In Qatar è andata male (Bradl finì per terra dopo aver corso in testa la prima metà della gara), venerdì è stata una giornata difficile, ma abbiamo migliorato molto e sono proprio contento di essere in prima fila” ha spiegato il pupillo di Lucio Cecchinello.