MotoGP, cancellata la tappa del Mugello: il GP d’Italia 2020 non si correrà

La gara italiana, a causa dell'emergenza coronavirus, non si correrà

da , il

    MotoGP Mugello

    La MotoGP perde un altro pezzo del suo puzzle: la FIM, IRTA e Dorna Sports hanno infatti comunicato che la gara del Mugello non si correrà a causa dell’emergenza coronovirus. Il GP d’Italia 2020, quindi, non si disputerà.

    Il Mugello fuori dal calendario dopo 29 anni

    Una notizia triste non solo per gli appassionati italiani, ma per tutti gli amanti del mondo dei motori. La gara del Mugello, infatti, è una delle tappe storiche della MotoGP. La pista ha ospitato il suo primo evento nel 1976 ed è diventata un appuntamento fisso nel calendario dal 1991; sarà la prima volta, negli ultimi 29 anni, in cui la pista toscana non ospiterà un evento del mondiale finendo così fuori dal calendario. Profondo rammarico per la decisione si evince anche dalle parole di Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports: “È con il cuore pesante che annunciamo la cancellazione del Mugello. Purtroppo non siamo riusciti a trovare una soluzione ai problemi logistici e operativi derivanti dalla pandemia per consentirci di correre in questa stagione. È una grande perdita in quanto il Mugello è uno dei circuiti più belli del mondo. A nome di Dorna, vorrei ringraziare i fan per la comprensione e la pazienza che hanno dimostrato mentre aspettiamo che la situazione migliori. Non vediamo l’ora di tornare al Mugello la prossima stagione per un altro fantastico weekend di gare”<(i> si legge nel comunicato della MotoGP.