MotoGP: Casey Stoner impressionato da Ben Spies

Ben Spies è sicuramente l'esordiente più atteso del campionato mondiale MotoGP 2010: anche Casey Stoner, il talento australiano della Ducati campione del mondo nel 2007, è pronto a scommettere sul texano e lo ha definito “un pilota impressionante”

da , il

    Ben Spies è sicuramente l’esordiente più atteso del campionato mondiale MotoGP 2010: il pilota del Team Yamaha Tech 3 sbarca in classe regina dopo aver vinto quattro titoli consecutivi (tre AMA SBK – il campionato nazionale statunitense – e il mondiale Superbike di quest’anno). Un ruolino di marcia eccezionale che lo proietta già al suo primo anno sotto i riflettori, alla pari di tanti rider più esperti. Anche Casey Stoner, il talentuoso australiano della Ducati campione del mondo nel 2007, è pronto a scommettere sul texano e lo ha definito “un pilota impressionante”.

    Sono davvero impressionato da Ben Spies.

    Casey Stoner con queste parole “benedice” la buona partenza di Ben Spies in MotoGP: il texano è stato protagonista di una buona prova nel GP di Valencia (correva come wild card per la Yamaha, piazzandosi al settimo posto) e di ottimi test.

    Era l’uomo più veloce in Superbike e non c’era nulla da fare,” ha dichiarato l’australiano della Ducati, “Adesso è arrivato il momento di fare il grande salto e nel 2010 vedremo di cosa è capace in MotoGP. Ma fino a questo momento ha fatto un ottimo lavoro. Conosce la sfida che ha davanti e sta dando tutto quanto in suo potere per affrontarla nel migliore dei modi.

    Stoner elogia Texas Terror anche per il suo carattere: “Spies è molto tranquillo, umile. E’ come me: ama lo sport e il motociclismo, non il resto delle cose che circondano il nostro ambiente.

    Ben Spies invece preferisce stare coi piedi per terra, dichiarando di non voler fare previsioni ma che il suo obiettivo è di rientrare nei primi dieci, non di competere coi “Fantastici Quattro”.