MotoGP: Ducati e i problemi della Desmosedici

I tecnici della Ducati lavorano giorno e notte (o quasi) per mettere a punto la Desmosedici GP11 entro i test MotoGP di Sepang che si terranno all'inizio di febbraio: ma quali saranno le novità della Desmosedici GP11 che Valentino Rossi si ritroverà a guidare?

da , il

    MotoGP: Ducati e i problemi della Desmosedici

    I tecnici della Ducati lavorano giorno e notte (o quasi) per mettere a punto la Desmosedici GP11 entro i test MotoGP di Sepang che si terranno all’inizio di febbraio: l’obiettivo è fornire a Valentino Rossi una moto più competitiva di quella vista a Valencia. L’amministratore delegato della Ducati Gabriele del Torchio aveva infatti dichiarato che Rossi avrebbe lavorato sullo sviluppo della moto 2012 e che il prototipo 2011 era praticamente già pronto, ma i test di Valencia hanno rimesso tutto in discussione e ora il team di Jeremy Burgess e gli uomini di Borgo Panigale sono chiamati agli straordinari per rimediare.

    Ma quali saranno le novità della Desmosedici GP11 che Valentino Rossi si ritroverà a guidare – spalla permettendo – a Sepang? Le indiscrezioni parlano di una nuova ciclistica, con un il telaio ridisegnato per cercare di risolvere i problemi all’anteriore che tanti piloti Ducati hanno evidenziato nel corso degli anni, Casey Stoner incluso; la nuova ciclistica permetterebbe alla gomma di lavorare di più e entrare più velocemente in temperatura.

    Il problema però potrebbe essere nel motore: il propulsore “ad L” di Borgo Panigale presenta alcuni limiti determinati dalla distribuzione dei pesi difficoltosa, con una posizione più arretrata che alleggerisce l’avantreno causando probabilmente buona parte dei problemi con l’anteriore. Problemi difficilmente risolvibili intervenendo solamente sul telaio.

    Probabilmente però tutti in Ducati sperano che Valentino Rossi riesca a “domare” la Desmosedici senza troppi problemi, così come si è augurato anche Sete Gibernau, che ha dichiarato: “La Desmosedici non è una moto facile, ma di sicuro Vale riuscirà a ottenere il massimo. In queste situazioni è molto bravo. E se è riuscito a vincerci Stoner, non vedo perché non debba farcela lui…