MotoGP Germania: il Team Honda Gresini freme

Grande attesa nel Team Honda Gresini per il Gran Premio di Germania 2010: Marco Melandri vuole migliorare il nono posto ottenuto a Barcellona e guarda con fiducia al circuito di Sachsenring, dove ha sempre ottenuto buoni risultati (nel 2006 è arrivato secondo a pochi millesimi da Valentino Rossi)

da , il

    MotoGP Germania: il Team Honda Gresini freme

    Grande attesa nel Team Honda Gresini per il Gran Premio di Germania 2010: Marco Melandri vuole migliorare il nono posto ottenuto a Barcellona e guarda con fiducia al circuito di Sachsenring, dove ha sempre ottenuto buoni risultati (nel 2006 è arrivato secondo a pochi millesimi da Valentino Rossi).

    Il rookie Marco Simoncelli arriva invece in Germania pieno di buona volontà per riscattarsi dalla caduta del Gran Premio di Catalunya, forte anche della conoscenza che ha del tracciato tedesco, dove in classe 250cc ha vinto sia nel 2009 che nel 2008.

    Marco Melandri durante il Gran Premio di Catalunya ha sofferto i postumi della caduta di Assen ma ha comunque concluso la gara catalana con un buon nono posto. Ora arriva in Germania con la voglia di confermarsi e, perché no, di provare a migliorare di qualche posizione.

    Dopo la soddisfazione di aver terminato al nono posto la gara di Barcellona ho trascorso i tre giorni peggiori del dopo infortunio. Ho avuto tanto male ed ho capito che non aver provato a risalire subito in moto ad Assen è stato decisamente importante perché avrei fortemente ritardato il recupero,” ha dichiarato il rider Gresini, “Adesso sto meglio e vado al Sachsenring fiducioso e con la speranza di far meglio del nono posto di Barcellona e di riavvicinarmi ai primi, in quella posizione che avevo raggiunto prima dell’infortunio.”

    Marco Simoncelli deve invece dimostrare di essersi ripreso dalla caduta di Barcellona e cercherà di sfruttare al massimo la conoscenza del tracciato del Sachsenring per correre un buon GP di Germania.

    A Barcellona sono arrivato ad un passo da fare il grande risultato. Peccato! Sarebbe stata un’altra bella iniezione di fiducia dopo gli ultimi significativi progressi,” ha commentato SuperSic, “Dopo la caduta c’era un pò di rammarico ma non delusione perchè in ogni caso ho fatto vedere che adesso posso tenere un ritmo che mi permette di restare vicino ai primi. Al Sachsenring, su un circuito che mi piace, cercherò di confermare gli attuali progressi fatti vedere in pista. Sul circuito tedesco ho vinto negli ultimi due anni in 250 e riesco ad esprimermi al meglio quindi spero di poter fare una bella gara e raggiungere quel risultato che mi è sfuggito a Barcellona.”