MotoGP GP Andalusia, Prove libere 3: Vinales in testa, Marquez in pista ma lontano

Lo spagnolo della Honda torna in pista dopo l'operazione, ma continua a soffrire e finisce nelle retrovie. Bene le Yamaha, avanzano anche le Ducati

da , il

    Vinales durante la terza sessione di prove libere al GP d'Andalusia

    La MotoGP torna di nuovo in pista per la terza sessione di prove libere del GP d’Andalusia, ma tutti gli occhi sono puntati su un pilota solo: Marc Marquez. Lo spagnolo, reduce dall’operazione all’omero di pochi giorni fa, è infatti sceso in pista lottando contro il dolore per provare ad essere della gara cercando così di non perdere punti in un mondiale compresso e dove ogni gara può essere decisiva.

    Leggi anche: GP d’Andalusia, il risultato delle seconde prove libere

    Marquez in pista a pochi giorni dall’operazione

    Normale, in questo caso, che il cronometro dei tempi passi leggermente in secondo piano. Il recupero dello spagnolo, pur se non completo e pieno di rischi, è già di se per una notizia e vedere il campione del mondo in carica a 4 giorni dall’operazione già sulla propria Honda è un evento forse più unico che raro. La prestazione, però, non può essere certo quella dei tempi migliori con i medici a trattare Marquez ogni volta che scende dalla moto e il campione sofferente sotto il casco. Alla fine, per lui, arriva un piazzamento nelle retrovie che lo costringerà a prendere parte alla quarta sessione di prove libere; un risultato che, però, era quasi scontato già prima di scendere in pista.

    Leggi anche: Marquez in pista dopo l’operazione, ha l’ok dei medici

    Chi, invece, riesce ad evitare l’ultima sessione andando direttamente alla qualifica è Maverick Vinales che dimostra di essere in forma prendendosi il miglior tempo in 1:36.584 precedendo Fabio Quartararo e Jack Miller. Dietro il trio di testa ecco Nakagami con la prima delle Honda che riesce a togliersi lo sfizio di precedere Pecco Bagnaia e Danilo Petrucci, i migliori ducatisti in pista. Conferma la crescita KTM Binder che si piazza al 7° posto davanti a Valentino Rossi, apparso più a suo agio rispetto alla gara scorsa. A chiudere la top ten, poi, ecco P.Espargaro e Mir.