MotoGP, GP di Spagna: prima vittoria per Quartararo. Infortunio per Marquez, out Rossi

Il GP di Spagna è tutto tranne che prevedibile. Vince Quartararo, brutto infortunio per Marc Marquez e la M1 abbandona Valentino Rossi

da , il

    Fabio Quartararo a Jerez

    Il primo Gran Premio della MotoGP 2020 regala sorprese e miete vittime illustri. Quartararo da incorniciare, con la pole position e la prima vittoria nella classe regina. Assenti in partenza Rins e Crutchlow, infortunati durante Q2 e Warm Up. Marquez sbaglia, rimonta, cade a si fa male. Rossi prosegue la sua crociata contro i problemi tecnici della Yamaha.

    Prima gioia per Quartararo, infortunio per Marquez

    La Honda dà, la Honda toglie. La Yamaha non è da meno. Marc Marquez scatta alla grande e tiene il passo di Vinales non lasciandolo fuggire. Ma le insidie di Jerez sono sempre pronte a colpire. Al quinto dei 27 giri previsti, il campione della Honda sbaglia la staccata, rischia la chiusura dell’anteriore ma si salva e va dritto nelle ghiaia, ripartendo dalla sedicesima posizione. Davanti a tutti si mette Fabio Quartararo che tenta la fuga e ci riesce anche. Parte la rimonta della “formica” numero 93. In 19 giri recupera 13 posizioni, ma la stessa curva miete nuovamente la sua vittima. Questa volta è il posteriore a sfuggire al controllo di Marc e la moto lo proietta in aria, colpendolo durante la scivolata successiva.

    Leggi anche: i Top&Flop del GP di Spagna

    I commissari di pista lo aiutano ad uscire, ma le smorfie di dolore sono tante e l’infortunio alla mano destra è fin troppo evidente. Ne approfittano dietro le Ducati di Dovizioso e Miller, in battaglia con Morbidelli. La spunta la Dovi, completando il podio insieme a Quartararo e Vinales. Gioie e dolori per la Yamaha. La Petronas vola davanti a tutti con Quartararo primo e Morbidelli quinto. I tre diapason ufficiali gioiscono meno, con Vinales sul secondo gradino del podio mentre Valentino Rossi è costretto a fermarsi per altri problemi tecnici che hanno tempestato il suo weekend. Non male Bagnaia, settimo con la Ducati Pramac, mentre Petrucci chiude nono.