MotoGP Italia: Casey Stoner spodesta Rossi

Casey Stoner su Ducati vince il Gran Premio d'Italia di MotoGP al Mugello edizione 2009

da , il

    MotoGP Italia: Casey Stoner spodesta Rossi

    Sotto il plumbeo cielo del Mugello, il Gran Premio d’Italia della MotoGP 2009 regala una spettacolare corsa divisa tra bagnato ed asciutto con Casey Stoner trionfatore. Il pilota della Ducati si prende la briga di battere le due Yamaha di Lorenzo e Rossi interrompendo un dominio Valentiniano lungo ben 7 anni.

    LA GARA. Partiti con gomme da bagnato, i piloti hanno dovuto passare al cambio moto verso metà gara. Le mutevoli condizioni dell’asfalto hanno fatto sì che la ribalta toccasse un po’ tutti. Tra questi citiamo anche i nostri Melandri, Capirossi e Dovizioso, mai domi con la pista umida, incapaci di fare miracoli quando l’asfalto è andato asciugandosi ed i valori di Stoner e delle Yamaha sono tornati fuori. Il risultato del Gran Premio d’Italia dice, quindi, Stoner primo, Lorenzo secondo e Rossi terzo. Dovizioso e Capirossi sono rispettivamente quarto e quinto. Canepa è nono, al suo miglior risultato in MotoGP mentre Macio Melandri sprofonda in undicesima posizione. Brutta caduta per Daniel Pedrosa che viene portato via in barella.

    STONER. “Sul bagnato siamo partiti bene, mi sentivo a posto e la moto mi dava un feeling eccezionale fino a quando la pista si è asciugata troppo e le gomme sono calate molto - ha dichiarato uno Stoner fiero di aver portato la sua moto italiana davanti a tutti in quel del Mugello – Quando sono tornato in pista con le “slick” mi sono trovato subito a mio agio e competitivo. Purtroppo però non c’è stato nemmeno il tempo di prendere un attimo il fiato che la frizione ha cominciato a darmi dei problemi. Ho cercato di gestire come potevo la situazione e di mantenere comunque un passo per portare a casa questa vittoria. E’ stata una gara durissima – conclude l’australiano che prende la vetta del mondiale – ma anche una grandissima gioia per tutta la mia squadra, Filippo (Preziosi), tutta la Ducati e tutti i Ducatisti. Oggi sono davvero felice.”

    MotoGP Italia: Casey Stoner spodesta Rossi

    LORENZO E ROSSI. Felicità anche per Lorenzo. Caduto nel giro di formazione e partito al rallentatore, lo spagnolo rimonta fino alla seconda piazza e tiene ancora negli specchietti Valentino Rossi. Niente male:“Onestamente questo risultato vale come una vittoria e io non posso davvero credere alla gara di oggi, è stata come un film! Purtroppo in partenza la moto ha pattinato molto ed ho perso molte posizioni e la prima parte di gara non è stata così buona per me. Devo dire un grande grazie i miei ragazzi, sono riusciti a mettere a posto la moto caduta in brevissimo tempo e quando sono entrato ai box per il cambio moto tutto è cambiato. Da quel momento in poi ho avuto un grande ritmo e sono stato in grado di rimanere in lotta fino alla fine centrando il secondo posto”. Il muso lungo è dall’altra parte del muro e corrisponde ad uno abituato a far sempre festa da queste parti. Valentino Rossi dopo 7 anni scende dal trono del Mugello, accusa il colpo di essere stato battuto da Lorenzo e non si consola facilmente, pensando a come sarebbe potuta andare se avesse montato le gomme “giuste”:“E’ stata una gara molto difficile e ancora una volta il tempo è stato un problema per noi, siamo molto sfortunati quando si cambia moto in corsa e credo che questo è il mio primo podio in queste condizioni. Sul bagnato siamo stati molto veloci perché avevamo trovato un buon setting, ma poi, quando abbiamo cambiato moto abbiamo fatto un errore ed abbiamo scelto un pneumatico anteriore troppo duro, e questo mi ha fatto perdere molto tempo per farlo entrare in temperatura”.

    MotoGP Italia, circuito del Mugello: ordine di arrivo

    1 27 CASEY STONER DUCATI DUCATI MARLBORO TEAM 45:41.894

    2 99 JORGE LORENZO YAMAHA FIAT YAMAHA TEAM 45:42.895 1.001

    3 46 VALENTINO ROSSI YAMAHA FIAT YAMAHA TEAM 45:43.970 2.076

    4 4 ANDREA DOVIZIOSO HONDA REPSOL HONDA TEAM 45:44.023 2.129

    5 65 LORIS CAPIROSSI SUZUKI RIZLA SUZUKI MOTOGP 45:45.168 3.274

    6 5 COLIN EDWARDS YAMAHA MONSTER YAMAHA TECH 3 46:06.345 24.451

    7 52 JAMES TOSELAND YAMAHA MONSTER YAMAHA TECH 3 46:07.515 25.621

    8 14 RANDY DE PUNIET HONDA LCR HONDA MOTOGP 46:07.940 26.046

    9 88 NICCOLO CANEPA DUCATI PRAMAC RACING 46:13.709 31.815

    10 7 CHRIS VERMEULEN SUZUKI RIZLA SUZUKI MOTOGP 46:16.708 34.814

    11 33 MARCO MELANDRI KAWASAKI HAYATE RACING TEAM 46:16.984 35.090

    12 69 NICKY HAYDEN DUCATI DUCATI MARLBORO TEAM 46:21.016 39.122

    13 36 MIKA KALLIO DUCATI PRAMAC RACING 46:34.356 52.462

    14 24 TONI ELIAS HONDA SAN CARLO HONDA GRESINI 46:34.372 52.478

    15 15 ALEX DE ANGELIS HONDA SAN CARLO HONDA GRESINI 46:03.967 1 Lap

    foto: www.gpupdate.net