MotoGP Italia. Loris Capirossi OK, Jorge Lorenzo KO

Loris Capirossi in terza posizione e Jorge Lorenzo in settima parlano della gara di domani e delle strategie da adottare per combattere Valentino Rossi

da , il

    MotoGP Italia. Loris Capirossi OK, Jorge Lorenzo KO

    Grande festa per Loris Capirossi sull pista del Mugello in questa sessone di qualifiche. L’ ex pilota desmodromico conquista la prima fila alle spalle di Valentino e Pedrosa e ipoteca un buon piazzamento nella gara di domani.

    Sono contentissimo, ce l’ho messa tutta e ho fatto un giro fantastico – racconta Capirex a fine sessione di qualifiche e aggiunge – Spero che sia solo l`inizio. Ho seguito Vale nel giro lanciato: sarà dura, ce la metterò tutta e proverò a fare bene. Ho fatto 1`49“4 con le gomme da gara, promette bene. Speriamo… Questa per me è davvero una grande giornata! Abbiamo lavorato duramente sin dal principio, e con la squadra abbiamo fatto tante modifiche che hanno reso la moto competitiva. Sul giro singolo siamo riusciti a fare un gran tempo, e anche sul passo gara abbiamo un buon ritmo e costanza di rendimento degli pneumatici. Stuart (il suo capotecnico, ndr) e tutti i ragazzi hanno fatto davvero un grande lavoro, di questo ne sono grato. Lo stesso devo ringraziare… Valentino, perchè nel mio giro veloce l’ho seguito e ho potuto sfruttare la sua scia: grazie Vale! In conclusione che dire, sono felice di essere in prima fila e per domani abbiamo grandi chance di poter salire sul podio, anche se io punto sempre a vincere qui!“.

    Jorge Lorenzo, invece, non gioisce.

    Il risultato conquistato durante le qualifiche di questo pomeriggio non lo soddisfa completamente (settima posizione in griglia i partenza) e il campione maiorchino vede la difficoltà di un buon piazzamento nella gara di domani.

    Ovviamente non sono contento della settima posizione perchè vorrei sempre stare davanti; – ha detto Lorenzoquesta è la mia peggiore qualifica da quando corro con la Yamaha e sono dispiaciuto soprattutto perchè questo circuito mi piace veramente tanto e adoro il pubblico italiano, ma ora dobbiamo soltanto pensare a fare una buona gara. Mi manca ancora un pò di potenza nelle caviglie ma onestamente questa volta non posso lamentarmi delle mie lesioni: oggi ci e` mancato il tempo per andare alla ricerca del giusto assetto da asciutto, e io non ho guidato bene come avrei potuto. Dobbiamo lavorare specialmente sull’anteriore perchè al momento la moto impenna troppo e non possediamo la necessaria stabilità nei tratti sconnessi, ma ho fiducia nel mio team e nella Yamaha e so che saranno in grado di migliorare domani. Del resto, sappiamo che qui la nostra moto funziona bene, dato che Valentino è in pole! Domattina decideremo quali gomme da gara utilizzare, assieme a Michelin, dopodichè cercherò di fare una bella partenza per superare più piloti possibile.